Sostegno svizzero di 350.000 euro per progetti socialmente innovativi in Serbia

Come parte del programma Swiss PRO è stato concesso il sostegno del Governo svizzero del valore di 350.000 euro, per 26 organizzazioni della società civile (OSC), mentre il supporto tecnico per l’attuazione di progetti in collaborazione con il settore civile otterranno 16 città e comuni in Serbia, si legge nella nota.

È stato approvato un sostegno compreso tra 10.000 e 14.000 EUR a progetto per nuove idee basate sulla comunità o progetti socialmente innovativi.

Undici progetti, come indicato nella nota, affronteranno l’empowerment dei gruppi vulnerabili attraverso la formazione, mentre altri si occuperanno di migliorare l’accesso ai servizi pubblici per i gruppi vulnerabili – otto progetti si concentreranno sull’accesso alla protezione sociale, quattro progetti si concentrano sul miglioramento dell’accesso ai servizi sanitari, mentre  tre si concentrano sull’educazione.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

“Siamo estremamente soddisfatti della chiamata implementata, del processo di valutazione e della qualità dei progetti. Questa è una continuazione del lavoro lungo le linee del programma di successo “Progresso europeo”, e continueremo a lottare per fornire supporto alle amministrazioni locali in funzione delle loro esigenze, ma anche in coordinamento con il ministero competente, di sostenere progetti che si concentrano sulla occupazione giovanile”, ha detto il direttore dell’Ufficio svizzero di cooperazione in Serbia Ursula Loibl.

In una seconda convocazione è stato approvato anche il supporto tecnico a 16 governi locali per sviluppare o migliorare i processi, le procedure e le norme sulla definizione di interesse pubblico e il finanziamento di progetti locali attuati dalle ONG.

“Questa è una continuazione della cooperazione di successo tra il governo della Serbia e la Svizzera. Attraverso il programma, faremo del nostro meglio per garantire che sia il Governo che le amministrazioni locali abbiano una sostanziale proprietà dei processi che stiamo attuando insieme, al fine di raggiungere obiettivi e priorità sostenibili a lungo termine”, ha dichiarato il manager del programma Swiss Pro Grem Tindal.

Le richieste per progetti socialmente innovativi e di supporto tecnico sono state aperte dal 20 giugno al 3 agosto 2018. Sul bando sono apparse 85 organizzazioni e 16 governi locali.

Il Consiglio svizzero del programma Swiss Pro comprende rappresentanti dell’Ufficio svizzero di cooperazione (SCO), rappresentanti del Ministero dell’Amministrazione statale e dell’autogoverno locale (MDULS) e del Ministero del lavoro, dell’occupazione, dei veterani e degli affari sociali (MRZBSP).

https://www.ekapija.com/news/2252871/odobreno-350000-eur-od-svajcarske-vlade-za-civilni-sektor-i-socijalno-inovativne

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top