Sospeso il blocco stradale dei tassisti dopo l’incontro con Vucic

Le varie associazioni di taxi che dal 30 settembre organizzano grandi blocchi stradali, facendo impazzire il traffico di Belgrado, hanno sospeso la protesta dopo che i loro rappresentanti hanno incontrato ieri il Presidente serbo Aleksandar Vucic.

Ciò è stato confermato per “Radio Slobodna Evropa” (RSE) da Aleksandar Bijelic, rappresentante dell’Associazione Taxi della Serbia.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

“La protesta finisce qui, abbiamo inviato una lettera alla polizia per informarla”, ha detto Bijelic. L’incontro di ieri ha deciso “chi, cosa e come bisogna fare, quali saranno le dinamiche e come saranno segnalate le inadempienze” e se ciò non funziona, i tassisti bloccheranno di nuovo la capitale.

“Nel prossimo mese o due vedremo se tutti rispettano la legge. In caso affermativo, ottimo, in caso contrario torneremo a protestare”, continua Bijelic.

I tassisti si sono incontrati con Vucic dopo una protesta che durava da 12 giorni, insoddisfatti del fatto che le autorità competenti consentano alle compagnie di trasporto passeggeri di utilizzare le applicazioni Internet e di non conformarsi alla legge sul trasporto passeggeri.

Alla domanda se avessero ricevuto garanzie che ciò che è stato concordato verrà rispettato, Bijelic ha affermato che la garanzia in quanto tale non esiste e che l’accordo poteva essere rispettato o meno.

Lo stesso tuttavia sostiene che anche Vucic sia dell’opinione che la legge non viene attuata correttamente.

“Questo è esattamente il motivo per cui il Presidente si è fatto avanti e ha voluto una riunione con noi. Ovviamente ha già parlato con chi di dovere, e se si dovessero trovare alcune omissioni nella legge si cercherà di modificarle”, ha concluso Bijelic.

https://www.slobodnaevropa.org/a/30217953.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top