Sondaggio: Quasi la metà della gente in Serbia vuole che il paese entri nell’UE, pensa che la Cina sia l’alleato più vicino della Serbia

Il Centro di informazione dell’Unione europea, con la sede a Belgrado, ha dichiarato lunedì che più della metà della popolazione serba vuole che il paese diventi membro dell’Unione europea.

Ha citato i risultati di un sondaggio condotto dall’agenzia Ninamedia per la delegazione dell’Unione europea in Serbia, secondo il quale il 52,3% degli intervistati vuole che la Serbia entri nell’Unione, mentre il 32,6% è contrario. Un altro 8,4% ha detto che si asterrebbe da qualsiasi voto sull’adesione, il 6,2% ha detto di non sapere e lo 0,5% ha rifiutato di rispondere.

Secondo il sondaggio di Ninamedia, più di due terzi della popolazione, dai 18 ai 29 anni, vogliono che il paese entri a far parte dell’UE.

Più del 40% degli intervistati ha dichiarato di non sapere che l’Unione europea è il più grande donatore della Serbia, ma la maggior parte di loro sa che l’Unione è il più importante partner commerciale e d’investimento della Serbia, che ha la precedenza su Cina, Russia, Stati Uniti e Turchia.

Il comunicato stampa ha citato il capo della delegazione UE Sem Fabrizi che aveva dichiarato che i risultati del sondaggio sono molto incoraggianti.

Per quanto riguarda gli stati membri dell’Unione europea – il 17,9% degli intervistati pensa che la Grecia sia il miglior amico della Serbia, il 10,5% la Francia, l’8,6% la Germania e il 7,6% l’Ungheria. Tuttavia, il maggior numero degli intervistati, il 36,9%, non ha dato una risposta a questa domanda.

D’altra parte, il 17,8% degli intervistati pensa che la Germania sia il paese più ostile dell’UE, seguita dalla Croazia al 16,4%. Il 44,5% non ha risposto a questa domanda.

Secondo i risultati del sondaggio, la Serbia ha i migliori rapporti con la Cina, e la Cina era anche la prima nella lista dei paesi che hanno aiutato di più la Serbia durante la pandemia di coronavirus.

Il 17% degli intervistati ha dichiarato che l’Unione europea ha aiutato maggiormente la Serbia durante la pandemia, il che pone l’Unione al secondo posto, la Russia al quinto e gli Stati Uniti al decimo.

I giovani con meno di 30 anni e le persone con più di 60 anni credono che la Russia sia il miglior paese amico della Serbia.  Il rapporto tra la Serbia e la Russia è valutato al massimo dal 36,2% dei partecipanti al sondaggio.

Così, la valutazione media dei rapporti tra la Serbia e la Russia è 4,03. I voti più alti sono dati dalle donne, dagli intervistati con meno di 30 anni e più di 60 anni, con un livello di istruzione di base, dalla Serbia centrale e dagli insediamenti suburbani.

Tuttavia, rispetto ai sondaggi precedenti, questo numero è in calo, secondo l’Istituto per gli studi europei.

Le relazioni tra la Serbia e gli Stati Uniti, rispetto agli altri paesi, hanno ricevuto il punteggio più basso – 2,58. I risultati del sondaggio mostrano anche che le donne e le persone sotto i 30 anni danno voti più alti alle relazioni tra la Serbia e gli Stati Uniti.

Tuttavia, il 39% dei partecipanti al sondaggio crede che “gli Stati Uniti sono il nemico della Serbia”, e questi sono soprattutto degli uomini. Il 23% degli intervistati crede invece il contrario, e il 38% non ha risposto a questa domanda.

Inoltre, il 44% dei serbi intervistati crede che se l’attuale presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, visitasse la Serbia, le relazioni tra i due paesi migliorerebbero.

(Danas, 26.07.2021)

https://www.danas.rs/drustvo/istrazivanje-najbolje-odnose-srbija-ima-sa-kinom-najlosije-sa-sad-skoro-49-odsto-ispitanika-za-ulazak-u-eu/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top