Sondaggio: L’89% dei cittadini serbi è contro l’adesione alla NATO

Oltre l’89% dei cittadini seerbi non è a favore dell’adesione della Serbia alla NATO, ma la maggior parte degli intervistati non è a conoscenza del fatto che non vi è stata alcuna guerra in nessun stato membro della NATO, dimostra un’indagine condotta dall’agenzia Ninamedia.

La ricerca è stata condotta nell’ambito del progetto del Consiglio Atlantico di Serbia “L’integrazione euro-atlantica agli occhi dei media serbi”, presentata oggi a Novi Sad.

L’ambasciatore statunitense in Serbia, Kyle Scott, ha detto ai giornalisti dopo aver presentato i risultati del sondaggio, che questi risultati non sono sorprendenti perché i cittadini serbi non hanno dimenticato l’intervento militare della NATO nel 1999.

“Girano sempre molte notizie sulla NATO, ma sono tutte notize con connotazioni negative, indipendentemente dal fatto che la NATO e la Serbia stanno sempre più collaborando attraverso esercitazioni militari, e che la loro cooperazione in globale sta progredendo”, ha detto Scott.

Egli ha aggiunto che è importante e giusto che il giornalismo in Serbia si basi sui fatti, ma ha valutato che in Serbia ci sono media che “semplicemente non vogliono” pubblicare notizie positive sulla NATO.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

L’ambasciatore norvegese Arne Bjornstad, ha detto che la NATO dovrebbe affrontare le sfide e cambiare l’immagine negativa di se stessa in Serbia.

“Quello che è successo nel 1999 è la ragione principale per un’immagine così negativa. D’altra parte, la NATO è un’alleanza militare ma anche politica, che offre opportunità per migliorare le tecnologie e partecipare ad azioni umanitarie. La NATO è una grande famiglia di paesi transatlantici”, ha detto Bjornstad.

Secondo lui, è necessario parlare di più sul tipo di benefici che la Serbia avrebbe dalla sua cooperazione con la NATO.

Un sondaggio condotto tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, su un campione rappresentativo di 800 cittadini serbi, ha mostrato che oltre il 70% degli intervistati non è pro adesione della Serbia alla NATO a causa dell’attentato del 1999.

Il giornalista Milivoje Mihajlovic, ha detto che la stampa dei tabloid è dominata da un’immagine completamente negativa della NATO. “Dalla fine del 2007, dai discorsi pubblici scompare il sintagma ‘”integrazione euro-atlantica” e rimangono solo le “integrazioni europee”, questo fu un chiaro segnale che questa è la politica della leadership dello stato”, ha detto Mihajlovic.

Ha aggiunto che la Serbia è circondata da paesi membri della NATO, e le forze NATO sono al momento le uniche forze in grado di proteggere la sicurezza dei serbi in Kosovo.

https://www.nedeljnik.rs/istrazivanje-protiv-clanstva-u-nato-89-odsto-gradana-srbije/?fbclid=IwAR236d2UIc0AYGojWaRPz8aHcpygARl5EcfymOeqxSu6NApxZZ9aED9p7ds

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top