Sondaggio elettorale: il vantaggio di Vucic, Ljubisa Preletacevic Beli secondo

Il leader del SNS, Aleksandar Vucic, continua a guidare in modo convincente la corsa per la carica di presidente della Serbia, secondo quanto emergerebbe da un nuovo sondaggio strategico Ipsos Marketing.

Questi i risultati del sondaggio: Vucic ha attualmente il 53% del sostegno e, dunque, una grande possibilità di vincere al primo turno delle elezioni presidenziali del 2 aprile, mentre Luka Maksimovic, alias Ljubisa Preletacevic Beli, è ora secondo con un punteggio di circa l’11%, seguito da Sasa Jankovic (10.6), Vojislav Seselj (8.7), Vuk Jeremic (6.9), Bosko Obradovic (3,5), Sasa Radulovic (1.7), Nenad Canak (1,7), Milano Stamatovic (1.5), Aleksandar Popovic (1.1 ), e Miroslav Parovic (0,3).

Secondo Marko Uljarevic, di Ipsos Strategic Marketing, che ha riferito in esclusiva a Blic i risultati del sondaggio, l’ascesa della popolarità di Maksimovic rappresenta la novità più importante rispetto ad un sondaggio compiuto tre settimane prima.

Coloro che sostengono il candidato, descritto dall’attuale presidente della Serbia, Tomislav Nikolic, come “un fenomeno sociologico”, sono elettori per lo più sotto i 30 anni di età, mentre “gli elettori più anziani, che sono anche i più numerosi, hanno difficoltà ad accettare i metodi alternativi di comunicazione e i messaggi basati sulla satira”.

In relazione alle previsioni di affluenza, la presenza di Preletacevic sulla scena non avrebbe causato grandi cambiamenti, così come, in conclusione, la maggior parte dei suoi elettori potrebbe spostare voti dai candidati dell’opposizione”.

Uljarevic prevede “ulteriori modifiche” nel rating dei candidati, prima della fine della campagna. Ad ogni modo, la probabilità che Vucic avrebbe di vincere al primo turno è significativa, in quanto forte di “una riserva di diversi punti percentuali che potrebbe guadagnare nei giorni precedenti la conclusione della campagna”.

Il sondaggio è stato condotto dal 16 al 18 marzo, su un campione rappresentativo casuale di 1.500 cittadini adulti.

Il 17 marzo la Commissione elettorale (RIK) ha approvato all’unanimità un decreto che stabilisce l’ordine per le prossime elezioni presidenziali, come riportato dall’agenzia di stampa Beta.

L’ordine dei candidati presidenziali, stabilito tramite un sorteggio pubblico: 1. Sasa Jankovic, nominato da un gruppo di cittadini, “Per una Serbia senza paura”; 2. Vuk Jeremic, candidato presidenziale sostenuto da un altro gruppo di cittadini, “Abbiamo bisogno di fare meglio”; 3. Miroslav Parovic del Movimento Libertario popolare; 4. Sasa Radulovic, del movimento “Basta”; 5. Luka Maksimovic, sostenuto da un gruppo di cittadini, Ljubisa Preletacevic Beli, Colpisci duro; 6. Aleksandar Vucic, candidato del coalizione di governo; 7. Bosko Obradovic del Movimento Dveri; 8. Vojislav Seselj, leader del Partito radicale serbo; 9. Aleksandar Popovic del Partito Democratico di Serbia; 10. Milano Stamatovic, sostenuto da un gruppo di cittadini, “Per una Serbia più sana”; 11. Nenad Canank, presidente della Lega dei socialdemocratici di Vojvodina.

(b92, 20.03.2017)

http://www.b92.net/eng/news/politics.php?yyyy=2017&mm=03&dd=20&nav_id=100802 

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top