Società tedesca interessata alla Boreli di Sombor

Il consiglio dei creditori della fabbrica di calzature fallimentare con sede a Sombor, Boreli, deciderà questa settimana circa il nuovo locatario delle strutture della fabbrica.

Come appreso, una società tedesca di calzature, che ha collaborato con Boreli in passato, ha espresso interesse e ha inviato la sua offerta.

Una delle condizioni che il nuovo locatario dovrà soddisfare prevede l’avvio della produzione nei locali della fabbrica e l’assunzione di almeno 50 degli ex lavoratori di Boreli. In precedenza, la società Darfur di Belgrado aveva espresso interesse per il leasing della fabbrica, ma niente è accaduto.

Boreli è il successore legale della Boreli Company con sede a Vukovar, Croazia, che ha chiuso per fallimento. In Serbia, Boreli conta circa 90 negozi e la produzione e la vendita di calzature a Sombor è iniziata nel 1997. Sono stati molti i tentativi di vendere la fabbrica e alcuni potenziali produttori di calzature erano stati citati come potenziali acquirenti. Tuttavia, poiché la Croazia e la Serbia non hanno ancora sottoscritto un accordo di successione e trasformazione di proprietà, ciò non è accaduto.

Sono state effettuate due valutazioni sui beni della fabbria. La prima valutazione si è svolta nel 2005, quando il valore è stato stimato intorno ai 32 milioni di euro. La seconda valutazione stimava le attività della società a circa 24 milioni di euro.

I debiti della fabbrica ammontano a circa 1,6 miliardi di dinari e le procedure di fallimento sono state avviate a metà maggio 2016.

(Dnevnik, 19.10.2017)

https://www.dnevnik.rs/ekonomija/naslovi/nemci-u-igri-darfur-odustao-od-borelija-18-10-2017

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in calzaturificio, Germania, produzione industriale
gruner
Gruner inaugura nuovo stabilimento a Vlasotince

Kula
Kula: due aziende italiane in arrivo

Close