Società cinese firma memorandum per avviare produzione a Kula

Il Ministro serbo della Cultura e dell’Informazione, Vladan Vukosavljevic, ha firmato ieri in Cina un memorandum d’intesa con il titolare della società Zhejiang Kangyi Sanitary Ware Company, per investimenti dell’importo pari a 35 milioni di dollari e la creazione di 500 nuovi posti di lavoro presso la fabbrica Istria a Kula.

Il memorandum prevede che, nel periodo 2017-2020, Zhejiang Kangyi Sanitary Ware Company investirà un totale di 35 milioni di dollari USA in una fabbrica per la produzione di rubinetti e impianti idraulici a Kula, o più specificamente, presso i locali dell’ex fabbrica di rubinetti Istria.

L’investitore è una società internazionale che produce rubinetti di alta qualità, accessori idaulici da cucina, e altre attrezzature per bagni, come viene specificato da un comunicato stampa del ministero.

Il piano cinese per avviare la produzione annua dovrebbe implicare un investimento totale di circa 50 milioni di dollari USA.

L’azienda gode del pieno sostegno della Provincia di Zhejiang e del governo di Pechino per questa grande impresa che è parte integrante del progetto cinese “Nuova Via della Seta”.

L’investitore cinese ha già condotto i colloqui con il Ministero dell’Economia, l’Agenzia per lo sviluppo della Serbia, il governo della Vojvodina e il comune di Kula.

Considerando che si tratta di un investimento industriale e che non esiste un impianto simile nella regione, il progetto ha ottenuto il via libera da tutti i livelli di governo, sottolinea il comunicato stampa.

(eKapija, 30.03.2017)

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1716052/Kinezi-planiraju-proizvodnju-slavina-i-vodovodnih-armatura-u-Kuli-Investicija-vredna-35-mil-USD-posao-za-500-radnika
[widget id=”text-22″]

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top