Skyline Belgrade: annunciato il nuovo progetto di AFI Europe

Il sindaco di Belgrado, Sinisa Mali, e il direttore della società israeliana investitrice hanno presentato il progetto per la costruzione di un nuovo edificio commerciale-residenziale, “Skyline Belgrade”, nel cuore della capitale serba.

Gli investitori, provenienti da AFI Europe, hanno specificato che lo “Skyline Belgrado” sarà costituito da tre torri, e si estenderà per 68.000 metri quadrati. L’edificio sarà situato nel luogo in cui si trovano attualmente le rovine della sede dell’ex ministero degli interni, danneggiata durante i bombardamenti della NATO nel 1999. 

L’avvio dei lavori per la realizzazione del progetto, del valore di 200 milioni di euro, è previsto nel mese di agosto o settembre. “Il progetto ‘Skyline” dovrebbe conferire nuovo impulso allo sviluppo del settore edilizio e incitare l’economia attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro”, ha dichiarato Sinisa Mali. Il sindaco ha poi aggiunto che il progetto rappresenta “un simbolo di tutto ciò che è stato fatto negli ultimi tre anni e l’evidenza del sostanziale cambiamento nell’atteggiamento delle attuali autorità cittadine rispetto ai loro predecessori”.

“Questo luogo è stata trascurato per 20 anni, nessuno vi ha prestato attenzione. Abbiamo trovato la soluzione con gli investitori e si tratta di un progetto importante per lo sviluppo della città. Ciò dimostrano che sia Belgrado che la Serbia stanno vivendo una fase di ripresa, guadagnando ancora una volta la fiducia degli investitori”.

Mali ha sottolineato l’impegno della società AFI Europe, che ha già investito a Belgrado nei progetti “Airport City” e “Central Garden”.

“Questa è la conferma che scommettiamo su questo paese e intendiamo reinvestire nell’economia serba. Crediamo nell’economia serba e siamo stati tra le prime aziende straniere a investire qui”, ha dichiarato Adir El Al da AFI Europe, aggiungendo che che “Skyline Belgrade” sorgerà in una “prestigiosa location”, vicino alla strada principale E-75.

(BalkanEu, 25.01.2017)

“Skyline Belgrade” instead of police building


Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top