Si sono “dimenticati” di dichiarare 205,6 milioni di dinari di imposte

L’Agenzia delle Entrate ha inviato 841 richieste di integrazione di dichiarazione dei redditi personali per contribuenti che avrebbero dovuto farlo a marzo scorso.

Le imposte sui redditi personali si pagano entro il 15 marzo e questi 841 contribuenti superavano la soglia di 2,067,480 dinari all’anno (pari, nel 2012, a 17,700 euro), pari a tre salari mensili, posta come limite per l’imposizione sulle persone fisiche. In altre parole questi contribuenti 2smemorati” hanno cercato di non pagare le imposte sui redditi personali per un totale di 205,6 milioni di dinari, pari a 1,9 milioni di euro.

L’Agenzia delle Entrate serba ha spiegato che lo scorso anno sono arrivate entro il 15 marzo 19,654 dichiarazioni di contribuenti con reddito superiore ai 17,700 euro annui e che da ulteriori verifiche 841 contribuenti sono risultati avere un reddito superiore a questa soglia.

Per legge in Serbia chi ha un reddito superiore a tre salari medii ha una imposizione sul reddito del 10% mentre per chi ha un reddito superiore di sei volte al salario medio l’imposta è pari al 15%. Per chi compila dichiarazioni dei redditi non corrette sono previste multe comprese tra i 5,000 e i 50,000 dinari, ovvero tra circa 45 e circa 450 euro.

(Politika, 26.11.2013)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top