Si è dimesso il ministro dell’economia Radulovic

Secondo varie fonti il ministro dell’economia ha rassegnato stamani le dimissioni denunciando la mancanza di volontà politica nel perseguire le riforme.  Sembrano oramai certe le elezioni anticipate il 16 marzo prossimo.

Sasa Radulovic pochi giorni fa aveva dichiarato che se non si fossero approvate immediatamente alcune riforme di sistema, quali la nuova legge sulle privatizzazioni e la procedura di liquidazione delle imprese pubbliche, sarebbe stato un chiaro segnale di rinuncia a procedere in tal senso e a indirizzarsi invece verso elezioni anticipate.

I contrasti piu duri sono emersi in merito alla nuova legge sul lavoro, che ha causato una forte controversia nell’opinione pubblica e duri attacchi allìex ministro da parte di lavoratori e sindacati. Il dibattito pubblico su questa legge è iniziato a dicembre, con datori di lavoro, sindacati e anche rappresentanti del governo fortemente critici sulle misure proposte. Il disegno di legge ha iniziato il suo iter parlamentare ma dopo poche settimane il governo ha annunciato la sua sospensione e si è riservato di presentare entro un mese una nuova proposta elaborata da un nuovo gruppo di lavoro.

I sindacati hanno organizzato ieri una manifestazione di protesta al termine della quale hanno incontrato il primo ministro Ivica Dacic il quale  ha garantito che verranno apportate modifiche da un nuovo gruppo di lavoro. In una dichiarazione il ministro dell’economia aveva affermato che con questo comportamento il primo ministro non sosteneva le scelte politiche del ministero e le riforme economiche.

Il ministro Radulovic, forte sostenitore della nuova legge sul lavoro, aveva dichiarato che se le riforme non fossero state implementate non vi era alcun motivo per lui per mantenere l’incarico.

(Blic, RTS, 25.01.2014, h. 11.05)

Sasa-Radulovic

 

Share this post

scroll to top
Altro... legge sul lavoro
Perplessità sulla nuova legge sul lavoro
Vuckovic: “La nuova legge sul lavoro fondamentale per gli investimenti”

Chiudi