Si è dimesso il ministro delle finanze Lazar Krstic

Il ministro delle finanze Lazar Krstić ha presentato le dimissioni. “Ho chiesto un programma impossibile, il primo ministro ha il cuore tenero”.

Krstic ha dichiarato che, in accordo con il presidente del Governo serbo, Aleksandar Vucic, di aver presentato le sue dimissioni aggiungendo che questo passo è nel migliore interesse del Paese.

Alla conferenza stampa alla quale doveva essere presentata la Legge sul lavoro, e che è ancora in corso nella sede del Governo di Serbia in via Nemanjina 11, Krstic ha dichiarato pubblicamente la decisione. “Il premier e il Ministro delle finanze devono avere lo stesso approccio”, ha detto Krstic, costatando che con Vucic si è messo d`accordo che sarà a disposizione del governo.

Dopo la seduta del Governo serbo alla quale sono state adottate le proposte per la Legge sul lavoro e sull’assicurazione pensionistica e di invalidità, Krstic ha detto che per lui è impensabile che da ministro delle finanze lavori diversamente da quanto previsto dalla politica implementata dal Governo e che questo crea problemi politici e frena le cose. “Ho chiesto al premier Aleksandar Vucic un programma impossibile per le nostre condizioni: la riduzione delle pensioni di almeno il 20 per cento, la riduzione degli stipendi pubblici di almeno il 15 per cento, il licenziamento di almeno 160.000 persone del settore pubblico“, ha dichiarato Krstic, il quale ha detto di aver proposto anche l’aumento del prezzo dell’energia elettrica del 30 per cento.

Layar-KrsticNel corso della conferenza stampa alla presenza di molti membri del governo Krstic ha rivendicato il lavoro svolto dal suo staff e dal governo: “La riforma del lavoro è la prima riforma negli ultimi otto o nove anni. Le persone in questa stanza non sono responsabili per questa situazione, ma sappiamo quanto la sfida sia difficile. Ho ricevuto l’incarico diministro dieci mesi fa  e ho avuto la responsabilità e l’onore di far parte del governo. Abbiamo detto per la prima volta al popolo serbo come stanno davvero le cose, fatto mai accaduto fino all’ottobre scorso”. Krstic ha sottolineato il successo di aver portato i tassi pagati sul debito pubblico al minimo storico, nella media internazionale.

“Il premier ha un cuore buono e perciò il popolo lo sostiene tanto. Non dubito che qulcuno più di lui capisca cosa bisogna fare e cosa sia fattibile. Dall’altro canto, io ritenevo che le misure si dovessero attuare subito e pienamente“, ha rilevato Krstic, il quale sarà nominato consulente speciale del primo ministro.

Krstic è stata ministro delle finanze anche nel precedente governo di Ivica Dacic.  

Il ruolo di ministro delle finanze sarà svolta ad interim dal ministro dell’economia Dusan Vujovic fino alla nomina del nuovo ministro.

(12.07.2014, ultimo aggiornamento ore 20.25)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top