Si blocca l’allargamento dell’UE?

Le decisioni finali dei Ministri dell’Ue sull’allargamento ai Paesi dei Balcani occidentali sono bloccate ed è improbabile che vengano adottate come previsto nella riunione del Consiglio Ue di oggi, riporta l’agenzia “Tanjug” a Bruxelles.

Il Consiglio dell’UE afferma che sono rimaste ancora poche ore per un possibile accordo, e i Ministri degli Affari generali dell’Ue hanno inserito la questione dell’allargamento sotto la dicitura “altri eventuali lavori” all’ordine del giorno della riunione.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Allo stesso tempo, è stato annunciato che la questione dell’allargamento non sarà all’ordine del giorno nella riunione dei 27 leader dell’UE, che saranno presenti al vertice di Bruxelles del 10 e 11 dicembre.

“Non è impossibile che la questione dell’allargamento non venga toccata, l’agenda è già piena”, dicono da Bruxelles.

La presidenza tedesca del Consiglio dell’UE si dice frustrata dall’impossibilità di compiere progressi sulla questione del quadro negoziale per la Macedonia del Nord, che, almeno per ora, ha bloccato il processo di adozione di decisioni per tutti i Paesi nel processo di allargamento.

“Abbiamo fatto tutto il possibile per raggiungere un compromesso, ma finora è stato impossibile. Siamo insoddisfatti del fatto che la Bulgaria stia bloccando i negoziati di adesione a causa di questioni storiche bilaterali che non appartengono al contesto dell’allargamento”, ha rivelato un diplomatico di alto livello dell’UE.

Si afferma che a causa del blocco del quadro negoziale per la Macedonia del Nord, anche l’Albania è bloccata.

“Il tutto è bloccato, e questo è davvero sfavorevole”, concludono a Bruxelles, notando che i negoziati continuano, ma non c’è molto ottimismo sul risultato positivo entro la fine dell’anno.

https://www.blic.rs/vesti/svet/blokira-se-prosirenje-u-eu/jph4q91

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... allargamento UE, Balcani occidentali, Bruxelles
Il roaming nei Balcani occidentali sarà completamente abolito il 1° luglio 2021

Dalla CE un piano di investimenti per i Balcani occidentali pari a 9 miliardi di euro

Chiudi