Si apre a Belgrado il Museo delle illusioni

E’ stato inaugurato oggi a  Belgrado il Museo dell’illusione con più di 70 mostre, 6° del suo genere in tutto il mondo, dopo Zagabria, Zara, Lubiana, Vienna e l’Oman.

L’affascinante mondo dell’illusione, che offre questo museo è stato progettato per scuotere un po’ la fiducia nei sensi dei visitatori ed è destinato a tutte le età, con una varietà di giochi didattici e intelettivi e puzzle.

“Questo è un concetto interattivo, e l’obiettivo è di far indagare ai visitatori camere insolite e far scoprire ad ognuno di loro sorprendenti illusioni. Il visitatore dunque non deve essere solo un osservatore ma deve essere anche partecipante e creatore di queste ullusioni”, ha detto Dejana Dimov.  Ai bambini piace moltissimo, secondo lei, il tunnel vortex , che si presenta con un cilindro rotante nel il quale i genitori raramente osano andare, perché lì dentro manca totalmente l’equilibrio. Gli adolescenti sono invece più attratti dalla sala con gli specchi che è ideale per i “selfie” grazie alla varietà di forme e angoli di riflessione, lmentre i visitatori più maturi amano risolvere i puzzle.

La novità del Museo delle illusioni di Belgrado è una sedia che dimostra quanto incredibile sia la percezione delle dimensioni di una persona che si guarda, a seconda degli oggetti intorno la persona seduta sulla sedia sembra estremamente piccola rispetto alle altre persone nella stanza.

Il caleidoscopio fa tornare molti al tempo dell’infanzia i cui modelli giocosi, al posto di perline colorate e pezzi di carta, sono i visitatori stessi. C’è anche la camera distorta, in cui il visitatore può vedere se stesso giocare a carte grazie al l’illusione creata dagli specchi. I bambini sono sempre felici di fermarsi davanti agli specchi infiniti, e possono vedere anche com’è essere più alti dei propri genitori. La griglia termica è una delle più antiche illusioni e risale al 19° secolo, quando si è scoperto che il risultato di un mix di caldo  e freddo è in realtà un ricottura.

Ciò per cui il Museo serbo si distingue dal resto del mondo è, secondo Dejana Dimov, che dentro è permesso ridere, saltare, festeggiare e fotografare, il che è persino desiderabile perché alcune illusioni acquistano pieno significato solo quando si immortalano con una telecamera.

I biglietti per il Museo delle illusioni, che si trova in Via Nusiceva 11, costano 600 dinari per gli adulti e 400 dinari per i bambini. E’ possibile acquistare anche un biglietto famigliare al costo di 1.500 dinari. L’orario di lavoro del Museo è dalle 9 alle 22  anche nel finesettimana.

Photo Credits:”Tanjug”

(http://www.pressonline.rs/kultura/409607/beograd-dobio-muzej-iluzija.html )

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top