Si allenta la pressione sugli ospedali in Serbia

Il numero di persone infettate dal virus sta diminuendo, la pressione sulle capacità ospedaliere sta diminuendo e, di conseguenza, alcuni ospedali dovrebbero iniziare ad accettare pazienti con altri problemi di salute; per esempio subito Selters e Niška Banja, che erano nel sistema Covid, torneranno al normale funzionamento, e altri ospedali successivamente, uno per uno, attendono tali decisioni. Nel centro KBC “Zemun”, il numero di pazienti è inferiore del 40% rispetto a un mese fa.

Al momento, 5.318 pazienti contagiati sono in cura negli ospedali mentre alla fine di marzo erano più di 7.000. Il direttore del KBC “Zemun”, Dragoš Stojanović, ha detto a “Nova.rs” che ci sono sempre più letti liberi. Tuttavia, il ritorno degli ospedali al regime regolare è incerto e imprevedibile. Tutto dipenderà dalla situazione epidemiologica.

“Ospedale dopo ospedale si farà, ma non si sa ancora con quali dinamiche. È imprevedibile, così come è imprevedibile entrare e uscire dal sistema Covid, tutto dipende dal numero di pazienti. Seguiremo le istruzioni del Ministero della Salute se la situazione epidemiologica lo consentirà. Stiamo rispettando un piano e un programma”, afferma Stojanović.

La diminuzione della capacità del KBC “Zemun” del 40% rispetto a un mese fa è un buon segnale. “Sembra incoraggiante”, ha detto Stojanovic.

Anche nell’ospedale “Dr Dragisa Misovic” il numero di pazienti che vengono curati sta diminuendo. Il Ministro della Salute, Zlatibor Lončar, ha annunciato che il blocco A della struttura dovrebbe tornare a funzionare regolarmente.

“Ce lo auguriamo tutti, ma non dobbiamo affrettarci”, dicono cautamente dall’ospedale e sottolineano che il blocco A, di cui è annunciato il ritorno al regime regolare, ha le capacità maggiori.

L’ospedale di “Batajnica” è stato inaugurato come ospedale speciale. Quando la pandemia passerà, accetterà anche pazienti con altre diagnosi. Nel frattempo, lì vengono curati i pazienti con le forme più gravi del virus.

Nell’ospedale, che può ospitare 900 pazienti, un mese e mezzo fa, avevano avvertito che un letto vuoto si riempiva immediatamente. Ora la situazione è migliore, solo il 70% delle capacità è pieno e il numero di visite sta diminuendo.

Bolnice se prazne: U KBC „Zemun“ 40 % manje pacijenata

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Batajnica, KBC Zemun, ospedali, sistema COvid
Vučić: “A gennaio il via alla vaccinazione di medici e personale sanitario”

Nestorović: “Ospedali pieni di falsi positivi”

Chiudi