Sfavorevoli le nuove normative “PayPal” per i serbi

La società di trasferimento di denaro elettronico “PayPal” ha cambiato la sua pratica e introdotto nuove regole per gli utenti in Serbia, le quali non aiutano. Tutti coloro che finora avevano legato il proprio conto a un conto in valuta estera in una delle banche nazionali attraverso questa piattaforma potevano trasferire e prelevare denaro in valuta estera attraverso il pagamento di una commissione fissa; ora sembra non sia più così.

Al momento tutti gli importi in valuta estera sono convertiti a un tasso molto basso da “PayPal”; tuttavia, fino a quando il pagamento non è realizzato, spesso il denaro passa attraverso ancora una o addirittura due conversioni, per cui il cliente può perdere il 10% della somma in questi passaggi.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La Banca nazionale serba (NBS) ha dichiarato di conoscere la nuova pratica di “PayPal”, la quale implica la conversione obbligatoria delle valute estere in dinari durante il trasferimento di denaro in conti in Serbia, ma che nessuna normativa locale ha condizionato questa società a modificare la propria politica commerciale nel Paese.

“Dall’inizio dell’introduzione dell’opzione di ricevere soldi in moneta straniera, la NBS non ha mai visto ostacoli nel ritirare denaro in valuta estera su un conto presso una banca nazionale, senza costi inutili e sfavorevoli costi di conversione in dinari”, fanno sapere dalla Banca.

https://mondo.rs/MobIT/Tech-Vesti/a1339198/PayPal-provizija-Srbija-PayPal-Srbija-provizija-devize-PayPal-Srbija-naplata-provizije-Srbija-10.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in dinari, NBS, paypal
A luglio le scadenze della moratoria sui prestiti?

Il commercio online è aumentato dell’80% e supera i 5,5 miliardi di dinari

Close