Settimana lavorativa di quattro giorni – Cosa pensano i datori di lavoro serbi?

Diverse aziende europee, studi e vari esperimenti dimostrano che l’introduzione di una settimana lavorativa di quattro giorni è vantaggiosa sia per i datori di lavoro che per i dipendenti.

La sperimentazione di una settimana lavorativa di quattro giorni ha dimostrato che i lavoratori che lavorano in questo modo si sentono molto più produttivi e sono più concentrati sul loro lavoro.

In un’intervista a Euronews Serbia, gli esperti affermano che la settimana lavorativa di quattro giorni è una buona idea e che può portare molti benefici a entrambe le parti, ma sottolineano che la sua attuazione non può avvenire dall’oggi al domani e che non tutti i datori di lavoro del nostro Paese possono applicarla.

Dragiša Ristovski del D.R. Gilbert Group Center for the Development of Business Skills, che è anche proprietario di diverse piccole aziende di risorse umane in Serbia e nella regione, afferma di essere personalmente favorevole a questa idea, ma aggiunge anche che solleva molte preoccupazioni. Ad esempio, come spiega, una settimana lavorativa di quattro giorni nel settore IT può essere adottata facilmente e rapidamente, ma alcune piccole imprese potrebbero trovarsi ad affrontare nuove sfide e problemi, soprattutto quelle del settore dei servizi o della produzione.

“Le piccole e medie imprese dominano in Serbia e per questo motivo devono essere prese in considerazione. Circa il 90% delle persone giuridiche registrate qui ha fino a cinque o sei dipendenti. La maggior parte di esse è impegnata nella produzione o nella fornitura di servizi. I loro dipendenti, che spesso sono anche membri della famiglia, lavorano con capacità limitate. Ci si chiede se sia possibile assumere un nuovo dipendente e se il loro modello aziendale sia in grado di gestire una cosa del genere. La domanda successiva è chi può aiutare il datore di lavoro a introdurre una settimana lavorativa di quattro giorni e in che modo”, spiega.

Toplica Spasojević, proprietario del Gruppo ITM, ritiene che la settimana lavorativa di quattro giorni sia una buona idea, ma non per tutti e non nelle condizioni che il mondo intero sta attualmente vivendo, a causa dell’inflazione causata dalla guerra in Ucraina. “L’idea è buona, ma forse il 2023 non è l’anno migliore per iniziare ad attuare un’iniziativa del genere, a causa dell’imminente recessione. Forse quando la situazione si stabilizzerà, potremo pensarci”, aggiunge Spasojević.

(021.rs, 16.01.2023)

https://www.021.rs/story/Info/Biznis-i-ekonomija/328870/Cetvorodnevna-radna-nedelja-Sta-o-tome-misle-poslodavci-u-Srbiji.html

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top