Sertic: “Trattative con “FCA” su nuovo modello. Nuova zona industriale a Kragujevac”

Il ministro dell’economia Zeljko Sertic ha dichiarato che si sta discutendo con i rappresentanti della “Fiat Crysler Automobiles” sulla possibilità di mettere in produzione un nuovo modello e inoltre che questa azienda proceda a un restyling del modello realizzato attualmente in Serbia, ovvero la Fiat 500L.

“In base a questi assunti cercheranno di realizzare certi risultati e il governo serbo è concorde. Inoltre, stiamo negoziando e sarebbe ottimo se riuscissero ad assicurare la produzione di un altro modello nel periodo sucessivo”, ha detto Sertic.

Secondo Sertic, questo significherebbe “un periodo più lungo di lavoro continuativo per l’operazione della “Fiat”, nonchè la possibilità di mantenere i posti di lavoro di tutti i dipendenti nella fabbrica di questa azienda a Kragujevac e dei suoi fornitori”.

Il ministro ha detto che nella fabbrica “FCA Serbia” a Kragujevac a volte ferma la produzione perchè anche il mercato si ferma. Le sospesioni della produzione sono pianificate e se ne parla con i rappresentanti dei sindicati.

Inoltre, il ministro Sertic ha dichiarato che a Kragujevac sarà creata la nuova zona industriale “Feniks” che si estenderà su 50 ettari con la possibilità di diventare una zona franca. Sertic ha spiegato che il governo ha praticamente concesso questo terreno alla città di Kragujevac. “La città di Kragujevac dovrebbe creare una zona industriale su questo terreno, e vediamo come si può fare che essa diventi anche la zona franca”, ha detto Sertic, aggiungendo che per l’economia di ogni paese è importante l’autorità locale abbia le risorse per incentivare gli investitori esteri e lo sviluppo dell’economia locale.

“Per poter dare sostegno agli investitori, un comune dovrebbe avere l’infrastruttura di base. Questo rappresentano le zone industriali, che dovrebbero essere definite anche dai piani urbanistici e possiedere gas, energia elettrica, acqua e altre capacità”, ha detto Sertic.

Sertic ha ricordato che oltre ai risultati che “Fiat” realizza come il maggior esportatore è importante avere anche piccole e medie imprese che assumono da 100 a 500 persone. 

Il sindaco di Kragujevac, Radomir Nikolic ha detto che esiste l’interesse degli investitori per la nuova zona industriale, nonchè i più interessati sono gli investitori turchi.

(RTS, 10.04.2016.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... FCA Serbia, Fiat, Fiat 500L, investimenti esteri, Kragujevac, Zeljko Sertic, zona industriale
Apre la turca “Teklas automotive”, investimento da 11,35 mil euro
L’italiana “Tiesse” apre fabbrica a Sabac

Chiudi