Sergej Trifunovic: “Anche noi boicotteremo le elezioni”

Il presidente del movimento “Pokreta slobodnih građana” (Movimento dei cittadini liberi), Sergei Trifunovic, ha dichiarato che il movimento boicotterà le prossime elezioni, secondo quanto riferito da “N1”. “Il “PSG” ha deciso che voterà, ma solo quando ci saranno le condizioni per tenere delle elezioni libere”, ha dichiarato lo stesso Trifunovic.

“Al momento non ci sono nemmeno le condizioni elementari per il loro svolgimento”, ha affermato e “non vogliamo partecipare a una simulazione della democrazia”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

L’intenzione del movimento non era di procrastinare la decisione, anzi sono consapevoli che qualsiasi cambiamento richiede un po ‘di tempo.

Ma dopo che anche la comunità internazionale è stata coinvolta nei negoziati tra le autorità e l’opposizione è venuta a conoscenza della situazione, “nessuno può affermare che ci saranno elezioni libere in Serbia”.

Lo stesso si chiede perché il governo stia cercando di calpestare tutte le condizioni preliminari a elezioni libere abbassando lo sbarramento al 3%.

Trifunovic ha invitato l’UE a stilare un rapporto fatto da esperti indipendenti sullo stato dei media e sullo stato di diritto in Serbia.

“Chiediamo all’UE di istituire un gruppo di lavoro indipendente fatto da esperti per analizzare la prigionia dello Stato e la condizione delle istituzioni nel Paese”, ha affermato Trifunovic.

I movimenti “Ne davimo Beograd” e “1 od 5 miliona” hanno supportato la decisione.

Sergej Trifunović: PSG će bojkotovati izbore

Share this post

scroll to top
More in Elezioni, Pokreta Slobodnih gradjana, PSG
Almeno la metà degli aventi diritto andrà alle urne in aprile

Djilas presenta il piano “Srbija 2020”; tra sei mesi non ci sarà più Vucic

Close