Serbia rimossa dalla “lista verde” dei Paesi sicuri dal Covid

All’incontro di Bruxelles, gli ambasciatori dei 27 Stati membri dell’UE hanno approvato la rimozione della Serbia dall’elenco dei Paesi sicuri per i viaggi attraverso le frontiere esterne di Schengen. La Serbia, insieme ad altri cinque Paesi, è stata rimossa dall’elenco a causa del peggioramento della situazione epidemiologica nel Paese, riporta “RTS”.

Questa decisione dovrebbe essere formalizzata ufficialmente nel Consiglio Ue entro la fine della settimana. L’elenco, che viene aggiornato ogni due settimane dagli ambasciatori dell’UE a 27, è una raccomandazione per gli Stati membri al momento di decidere a quali Paesi terzi saranno aperti i propri confini, ovvero quali cittadini e viaggiatori non saranno soggetti a misure restrittive.

Il Consiglio Ue sottolinea che la raccomandazione “non ha carattere giuridico” e che gli Stati membri sono “responsabili dell’attuazione del contenuto della raccomandazione”. I cittadini di quei Paesi terzi, di cui fa ora parte la Serbia, non sono automaticamente bloccati per i viaggi verso l’UE.

Potranno comunque viaggiare nell’Ue tutti coloro che sono in possesso della cittadinanza europea o del permesso di soggiorno, e i loro familiari nonché coloro che hanno un valido motivo per viaggiare.

https://www.danas.rs/drustvo/srbija-izlazi-sa-zelene-liste-eu-za-putovanja/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top