Serbia nell’OMC: marcia indietro su OGM

E’ possibile che la Serbia consenta l’importazione e la vendita di alimenti geneticamente modificati al più presto dal momento che è questo il primo e principale presupposto per l’adesione del paese all’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC).

L’adesione all’OMC rappresenta inoltre una delle condizioni per l’apertura del capitolo 30 nelle trattative di adesione della Serbia all’UE.

Il Ministero del Commercio serbo fa sapere che la Serbia non può aderire all’OMC all’ultimo momento, cioè poco prima che si aprano le trattative per il Capitolo 30 (il capitolo riguarda i rapporti commerciali della Serbia con altri paesi).

“Abbiamo bisogno di essere membri dell’OMC per un certo periodo di tempo prima che il capitolo di adesione possa essere ufficialmente chiuso. La cosa più importante per quanto riguarda l’adesione all’OMC è l’approvazione della legge sugli OGM. Dal momento che la Serbia ha già una legge del genere, tutto quello che dobbiamo fare è armonizzarla con il relativo regolamento UE, che offre una buona protezione contro gli OGM”, spiega Bojana Todorovic, Assistente del Ministro del Commercio.

La Serbia non ha ancora completato i negoziati per l’adesione all’OMC con Ucraina, Brasile e Stati Uniti. Todorovic ritiene che tali negoziati dovrebbero risolversi senza problemi, in seguito all’adozione della legge gli OGM. E aggiunge che nessuno di questi paesi ha l’intenzione di bloccare la domanda di adesione della Serbia all’OMC.

Un rappresentante della Direzione commerciale della Commissione europea, Jeanne Amila, afferma che quella relativa agli OGM è una questione molto delicata in Serbia, aggiungendo che la stessa situazione si riscontra anche nell’UE, che prevede procedure molto severe in merito. Secondo Amila, un altro problema potrebbe essere rappresentato dalla prospettiva di rottura dell’accordo di libero scambio con la Russia, nel momento in cui la Serbia dovesse entrare a pieno titolo nell’Unione europea.

(Vecernje Novosti, 27.01.2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:646881-Srbija-popusta-pred-GMO

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top