La Serbia aprirà nuovi capitoli l’11 dicembre

Una conferenza intergovernativa, in occasione della quale la Serbia aprirà alcuni nuovi capitoli nei colloqui di adesione all’UE, si svolgerà a Bruxelles l’11 dicembre.

Tuttavia, non ci sono ancora notizie su quanti capitoli saranno effettivamente aperti, ma resta il fatto che sono stati svolti i preparativi tecnici: quelli che potrebbero essere aperti riguardano gli argomenti relativi all’economia, alle finanze e al budget. In primo luogo, i paesi dell’UE devono determinare se la Serbia ha compiuto progressi sufficienti nello stato di diritto, sulla base di una relazione della Commissione europea.

Il Commissario europeo per l’Allargamento, Johannes Hahn, non vede ostacoli al proseguimento dei negoziati di adesione. “Tuttavia, devo sottolineare che non è solo importante cambiare le leggi, ma anche applicarle. In linea di principio, tutto si sta muovendo nella giusta direzione e mi aspetto di aprire presto nuovi capitoli”, ha aggiunto Hahn.

David McAllister, Relatore del Parlamento europeo per la Serbia, condivide l’opinione di Hahn e afferma: “Penso che i nuovi capitoli, probabilmente tre, saranno aperti entro la fine dell’anno. Tuttavia, spetta agli Stati membri decidere”.

Secondo fonti diplomatiche a Bruxelles, alcuni Stati membri, compresi quelli più influenti, affermano che, sebbene la relazione della Commissione affermi che la Serbia ha compiuto progressi negli ultimi sei mesi, sussiterebbe anche una latenza nell’attuazione del pertinente piano d’azione relativo ai capitoli 23 (diritti giudiziari e fondamentali) e 24 (giustizia, libertà e sicurezza).

Alcune fonti affermano che il 6 (diritto societario) e 30 (relazioni esterne) potrebbero essere aperti in occasione della conferenza l’11 dicembre, mentre l’apertura del capitolo 33 (disposizioni finanziarie e di bilancio) non è certa.

Secondo le regole di negoziato di adesione applicabili alla Serbia, i progressi in tutti i capitoli dipendono dai progressi compiuti nell’attuazione dei capitoli 23 e 24 (entrambi relativi allo stato di diritto) e del capitolo 35 (altre questioni – normalizzazione delle relazioni con Pristina).

Finora, la Serbia ha aperto 10 capitoli su un totale di 35 e ne ha preliminarmente chiuso due.

(RTS, 30.11.2017)

http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/9/politika/2956098/otvaranje-novih-poglavlja-11-decembra.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in adesione UE, Johannes Hahn
Pejic
Pejic: per i serbi, percorso UE troppo incerto

Juncker
Juncker: Serbia nell’UE prima del 2025

Close