Serbia leader mondiale nell’attrarre investimenti diretti esteri

Dal 2018 la Serbia è leader mondiale nell’attrazione di investimenti diretti esteri (IDE). La rivista “Financial Times” ha nominato per due volte negli ultimi tre anni la Serbia come destinazione numero uno nell’attrarre investimenti esteri, nonché il Paese che crea più posti di lavoro da investimenti diretti esteri per milione di abitanti.

Lo afferma il rapporto di quest’anno di “Startup Genome”, presentato a Londra, riporta “Dnevnik”. Quando si tratta di investire nell’ecosistema dell’innovazione e delle startup, la Serbia è considerata uno dei leader nella creazione di condizioni per attirare capitali stranieri in questo settore, in particolare nell’ecosistema di Belgrado e Novi Sad.

Secondo questo rapporto, le ragioni risiedono nel sistema educativo, nei costi operativi e negli incentivi fiscali. La Serbia è riconosciuta come uno dei Paesi più aperti per le startup e i team stranieri, a cui è stata abilitata l’esenzione del 70% da tasse su tasse e contributi. Allo stesso tempo, i fondatori di startup in Serbia hanno il diritto all’esenzione completa da tutte le tasse sui salari durante i primi tre anni di attività.

Tra gli incentivi fiscali di spicco per l’innovazione, l’esenzione dall’imposta sul reddito sulla proprietà intellettuale prodotta in Serbia nella misura dell’80%, quindi il doppio calcolo dei costi di ricerca e sviluppo nel calcolo delle imposte, nonché il credito d’imposta per gli investimenti in società startup innovative nell’importo del 30%.

Nel rapporto “Startup Genome”, i sottosettori in Serbia che si distinguono per sviluppo e potenzialità sono il gaming e la blockchain. Inoltre, il rapporto evidenzia in particolare i recenti risultati delle startup serbe in queste aree.

https://www.b92.net/biz/vesti/srbija.php?yyyy=2021&mm=09&dd=25&nav_id=1927795

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top