In Serbia una fattura su tre viene pagata in ritardo

Le aziende in Serbia sembrano avere, in generale, la pessima abitudine di non pagare le fatture in tempo, in realtà una fattura su tre viene pagata in ritardo.

Dopo che le condizioni di pagamento della fattura scadono, le aziende aspettano ulteriori 50 giorni per ottenere i loro soldi.

Questo è quanto dimostrato da una ricerca condotta dalla EOS Matrix Company.

“Quando i clienti non riescono a pagare entro la scadenza fissata, le aziende devono in media aspettare circa 50 giorni per ottenere il loro denaro, il periodo di attesa più lungo in Europa, dove le aziende solitamente attendono 21 giorni per pagare le loro fatture. Le aziende coinvolte nella ricerca ritengono che, nei prossimi due anni, nulla cambierà in relazione al pagamento delle fatture”, sostiene Ivan Nikolic, dell’Istituto Economico.

L’analista aggiunge che la Serbia è al vertice della lista in Europa, in termini di numero di pagamenti dovuti. Ogni terza fattura, ovvero il 31% di tutte le fatture emesse, non viene pagata in tempo.

Nikolic afferma, inoltre, che le abitudini di pagamento appaiono essere molto diverse nelle aziende private e pubbliche. In Europa, il 79% delle imprese private risolve i propri obblighi in tempo. D’altra parte, le società pubbliche hanno i termini di pagamento più lunghi in Europa (46 giorni) e solo il 67% di loro paga le fatture in tempo. Questo è particolarmente pronunciato nel settore retail.

In Serbia, le aziende solitamente aspettano oltre un mese e mezzo dopo che la scadenza dei termini per il pagamento delle loro fatture. Per quanto riguarda le ragioni della latenza nel pagamento, Nikolić afferma che il 22% delle imprese intervistate ha dichiarato che si tratta di un ostacolo all’investimento, mentre il 19% di loro citano difficoltà di liquidità. A seguire, l’alto livello di indebitamento (18%), la disoccupazione (7%), la congiuntura (6%), le denunce su servizi e le frodi (4% ciascuna).

(eKapija, 11.05.2017)

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1755546/Svaki-tre%C4%87i-ra%C4%8Dun-u-Srbiji-nije-pla%C4%87en-na-vreme-Kompanije-u-proseku-%C4%8Dekaju-na-naplatu-50-dana

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top