Serbia e Ungheria stabiliscono una cooperazione strategica nel settore energetico

Dopo i colloqui con il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto, il ministro serbo delle Miniere e dell’Energia Dubravka Đedović ha confermato che i due Paesi hanno stabilito una cooperazione strategica nel campo dell’energia.

“L’obiettivo è quello di diversificare le fonti di approvvigionamento energetico ed è necessario aumentare il flusso di gas dall’Azerbaigian, in collaborazione con l’Ungheria”, ha dichiarato il Ministro Đedović.

Il Ministro degli Esteri ungherese ha sottolineato che, grazie alla cooperazione strategica, l’Ungheria e la Serbia sono riuscite a superare la crisi energetica causata dalla guerra in Ucraina. Descrivendo la cooperazione bilaterale nel settore energetico con la Serbia come eccellente, Szijjarto ha anche detto che, se necessario, l’Ungheria può acquistare e stoccare 500 milioni di metri cubi di gas per la Serbia, come ha fatto nel 2022. Il ministro ungherese ha anche detto che l’anno scorso in Ungheria sono stati stoccati 300 milioni di metri cubi di gas e che l’opzione più realistica è quella di importare gas dall’Azerbaigian. “Per raddoppiare le importazioni di gas dall’Azerbaigian è necessario costruire nuovi interconnettori e ampliare quelli esistenti”, ha dichiarato Szijjarto, il quale ha detto che Đedović ha anche confermato che la Serbia è pronta a cooperare con una società ungherese di fornitura di gas.

Il ministro ungherese ha aggiunto che sono in corso sforzi congiunti per raddoppiare la quantità di energia trasmessa tra Serbia e Ungheria entro il 2028.

(Večernje Novosti, N1, 07.02.2023)

https://www.novosti.rs/ekonomija/vesti/1200145/energetska-kriza-ojacala-partnerske-odnose-strateska-saradnja-srbije-madjarske

Crediti fotografici: TANJUG / Sava Radovanović

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top