La lista di Djilas e Zivkovic si chiamerà “Serbia democratica”

Il partito democratico (DS) e i suoi partner politici firmeranno verosimilmente oggi un accordo per partecipare congiuntamente alle prossime elezioni in una lista che si chiamerà “Serbia democratica”.

Fonti del partito democratico lasciano trapelare che al primo posto della lista potrebbe trovarsi Ruzica Djindjic,  vedova dell’ex primo ministro Zoran Djindjic, oppure l’attuale capo del partito Dragan Djila. In ogni caso la raccolta delle firme per presentare la lista partirà sabato mattina in tutta la Serbia.

Oltre al Nuovo Partito (NS) di Zoran Zivkovic dovrebbero far parte della coalizione anche il sindacato Armonia e il Consiglio democratico dei croati in Vojvodina.

Da quanto si apprende sono in coso ancora trattative tra il partito democratico e quello di Zivkovic in merito al numero di seggi che quest’ultimo partito vuole ottenere alle elezioni municipali a Belgrado come alle politiche. Si parla di 3 seggi certi per il nuovo partito ogni 10 seggi attribuiti al partito democratico alle politiche e di 2 seggi ogni 10 alle comunali della capitale. Con il sindacato Armonia l’accordo dovrebbe essere stato raggiunto su due consiglieri e due parlamentari.

Nel frattempo anche l’ex ministro della giustizia Snezana Malovic ha lasciato il partito democratico, accusando l’attuale dirigenza di non essere rimasta fedele agli ideali e agli obiettivi per cui il partito ha lottato negli ultimi decenni per costruire una socieà democratica in cui vige uno stato di diritto.

(Danas, 06.02.2014)

zoran-zivkovic-dragan-dilas

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top