Serbia, Cina e Ungheria: progetto per linea ferroviaria ad alta velocità

Si è tenuto venerdì 9 settembre un incontro trilaterale tra Cina, Ungheria e Serbia per il progetto di ammodernamento e realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità da Belgrado a Budapest.

L’incontro, che ha portato a ulteriori progressi nella definizione del progetto, è stato presieduto dalla Ministra delle Costruzioni, Trasporti e Infrastrutture Zorana Mihajlovic, e ha visto la partecipazione delle delegazioni cinese e ungherese guidate rispettivamente da Wang Xiaotao, vice direttore della Commissione per lo sviluppo e le riforme, e dal Ministro degli Esteri Peter Szijjarto.

I gruppi di lavoro dei tre paesi hanno lavorato in vista di un accordo sugli aspetti tecnici e tecnologici correlati con la realizzazione di linee ferroviarie ad alta velocità, in quanto la suddetta linea verrà progettata per consentire una velocità massima di 200 km/h.

La fase di progettazione del tratto ferroviario da Belgrado a Stara Pazova dovrebbe essere completata entro la fine di settembre.

(InSerbia, 09.092016)

http://inserbia.info/today/2016/09/china-hungary-serbia-discuss-high-speed-rail-line/

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top