Secondo il partito “SSP” continua la raccolta di voti sicuri per il partito “SNS” nelle aziende

Il Partito della Libertà e Giustizia (SSP) ha invitato i cittadini a fornire informazioni sui ricatti condotti per la raccolta dei voti nelle aziende pubbliche e ha garantito che, in caso di un cambio di governo, verrà condotta un’indagine in ogni azienda.

“Garantiamo a tutti coloro che hanno fatto questo che dopo il cambio di governo verrà condotta un’indagine in ogni azienda in cui i dipendenti saranno chiamati a testimoniare e che tutti coloro che hanno maltrattato le persone in questo modo finiranno in prigione”, ha affermato il partito “SSP” in un dichiarazione.

Insieme all’annuncio, è stato anche pubblicato un breve video che mostra una persona, che sostengono essere uno dei capi dell’azienda pubblica “Beogradski vodovod i kanalizacija”, Tomo Puletić, che chiede ai dipendenti di compilare le liste con i voti sicuri. Recentemente erano apparse anche le liste fatte nella Cassa di risparmio postale (Poštanska štedionica) e per la cui organizzazione è responsabile la funzionaria del Partito progressista serbo Natasa Markovic, impiegata della stessa azienda.

SSP objavila snimak: SNS nastavlja da skuplja sigurne glasove po preduzećima

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top