Secondo i sindacati solo uno su quattro in Serbia ottiene un lavoro a tempo indeterminato

In Serbia, un lavoratore su quattro è assunto per un periodo di tempo indeterminato, mentre il resto ha un contratto di stage o temporaneo, ha dichiarato a Kragujevac, Zoran Stojiljkovic, presidente del sindacato UGS “Nezavisnost”. Il problema di base di tutti i sindacati, incluso “Nezavisnost”, è quello di fornire protezione legale, sociale e politica a tutti i lavoratori, non solo ai dipendenti.

Lo stesso dice che molti lavoratori sono in posizioni precarie, in una zona grigia, ma anche quelli che lavorano non significa che si siano assicurati un’esistenza dignitosa.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

La questione del lavoro dignitoso è al centro dell’attenzione del sindacato; quindi un lavoro che venga pagato in tempo e in modo decente, e un lavoro che sia garantito, coperto da contratti e sicuro.

Stojiljkovic ha anche affermato che ci sono casi in Serbia in cui quando i sindacati entrano in sciopero in modo univoco, il problema non si risolve perché si forma poco dopo un sindacato statale o un sindacato dei direttori. In questi casi anche alti funzionari statali raccontano la storia secondo cui lo sciopero è stato istruito politicamente, anche se non hanno delle prove a sostegno.

D’altra parte, i sindacati stanno perdendo la fiducia dei cittadini perché il loro successo e la loro unità non sono sufficientemente notati, ma soprattutto perché sono visti come un’organizzazione necessaria ma non particolarmente potente, ha sottolineato Stojiljkovic, il quale sostiene che il problema della discriminazione sulla base dell’appartenenza sindacale e politica, è molto presente in tutti gli studi sulle discriminazioni nel processo lavorativo e di assunzione.

Lo stesso ha affermato che entro la fine di quest’anno sono attese le leggi sul Consiglio economico e sociale e sugli scioperi, mentre quella sul diritto del lavoro è attesa entro la fine del 2021.

Parlando di elezioni, Stojiljkovic ha concluso che le richieste sociali e la politica “non hanno un posto rilevante nell’agenda politica”.

Sindikalac: Tek SVAKI ČETVRTI se zaposli za stalno

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Nezavisnost, sindacati, tempo indeterminato
Sindacati all’unanimità contro la legge sull’assunzione tramite le Agenzie di lavoro

lavoro
La maggior parte dei lavoratori serbi del settore privato non “conosce pausa”

Close