Sciopero dei lavoratori dell’azienda italiana Falc East di Knjaževac

È in corso la protesta dei lavoratori del calzaturificio italiano Falc East di Knjaževac, insoddisfatti delle condizioni di lavoro.

Il presidente del sindacato Sloga, Uroš Savić, ha dichiarato che i lavoratori sono insoddisfatti dei loro salari e che questo è il motivo principale della protesta.

“Il dieci per cento di aumento del salario, 200 dinari come indennità di pranzo e 5.000 dinari di incentivi… Pensiamo che le nostre richieste siano più che modeste. Ci aspettiamo che la direzione della fabbrica soddisfi le richieste oggi stesso. Altrimenti, la protesta si allargherà e i manifestanti bloccheranno l’uscita della fabbrica se le loro richieste non saranno soddisfatte”, aggiunge Savić.

L’ultima protesta si è tenuta venerdì. “Nessuno ha inteso soddisfare le richieste che abbiamo presentato venerdì. Come potete vedere, oggi ci siamo riuniti qui ancora più numerosi di venerdì e ci aspettiamo che i nostri concittadini si uniscano a noi… Crediamo che Falc East non soffrirebbe davvero se soddisfacesse le nostre richieste, mentre i lavoratori avrebbero abbastanza soldi per vivere una vita relativamente normale”, afferma il presidente del sindacato Sloga.

Ricordiamo che i lavoratori di Falc East hanno protestato anche nel 2017: i motivi principali dello sciopero sono stati il lavoro straordinario, i salari insufficienti e le relazioni interpersonali tra la direzione e i dipendenti.

Se le richieste dei manifestanti non saranno soddisfatte, il piano prevede di bloccare il centro città. 

(Novi Magazin, 05.06.2023)

https://novimagazin.rs/vesti/297748-protest-radnika-italijanske-fabrike-obuce-falk-ist-u-knjazevcu

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top