Sceicco di Abu Dabi vuole costruire albergo e fabbrica a Jagodina

La settimana scorsa ad Abu Dhabi, il presidente dell’Assemblea comunale di Jagodina, Dragan Markovic-Palma ha parlato con lo sceicco Kalfan Alsuvaidi, interessato per l’acquisizione di prodotti agricoli serbi e alla costruzione di un albergo e di una fabbrica per l’imbottigliamento dell’acqua a Jagodina. Si sono messi d’accordo che lo sceicco visiti Jagodina alla fine di marzo, viene pubblicato sul sito ufficiale di questa città della Serbia centrale.
“Lo sceicco Kalfan Alsuvaidi ci ha ospitato a Abu Dabi e ci siamo messi d’accordo che verrà in visita alla fine di marzo. La ragione della sua visita a Jagodina e in Serbia sarà l’acquisizione di prodotti agricoli della Serbia centrale. Lui è interessato anche per la costruzione di un albergo a Jagodina, tenendo in considerazione che Jagodina è un centro turistico”, ha sottolineato Markovic, che attualmente si trova in visita di Abu Dabi e Dubai.
 
“L’anno scorso lo sceicco Kalfan Alsuvaidi è stato il nostro ospite, ha passato due giorni a Jagodina e questo a Abu Dhabi è il nostro secondo incontro. Aspetto i risultati positivi di questa visita, però si sa che quando si tratta dei progetti del genere, cioè la costruzione di fabbrica e l’apertura della società in Serbia, non è tutto così facile”, ha detto Markovic.
“Visto che lo sceicco è interessato a venire per la seconda volta in Serbia, possiamo aspettarci qualche tipo di collaborazione e aiutare in questo modo i produttori agricoli della Serbia centrale a vendere i loro prodotti ed esportarli a Abu Dabi. Lo sceicco ci ha detto che è interessato anche a costruire un impianto di imbottigliamento dell’acqua, visto che da loro non c’è l’acqua potabile sufficiente e devono importarla”, ha affermato Markovic, aggiungendo che lo sceicco vorrebbe un’altra riunione con gli investitori interessati.
“Aspetto che anche questa riunione sarà efficace, in riguardo dell’importanza e influenza dello sceicco a Abu Dabi. Per Jagodina questo è il secondo passo per attrare gli investitori, visto che sono già arrivati quelli dall’Italia, come la fabbrica del latte “Inalpi”, quando si tratta del settore primario”, ha consluso Markovic.
 
(eKapija, 09.03.2015.)
 

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top