Sarebbero iniziati i primi colloqui per risolvere la questione “Fiat Plastik”

La Ministra del Lavoro, Darija Kisić Tepavčević, ha affermato, in occasione dello sciopero nello stabilimento “Fiat Plastik” di Kragujevac, che il suo Ministero sta cercando di risolvere la situazione nel modo migliore possibile, tutelando i diritti dei lavoratori. La stessa ha affermato che sono in corso dei colloqui tra le società rappresentanti e l’Agenzia per la risoluzione pacifica delle controversie.

La Ministra ha avuto un incontro con il presidente del comitato di sciopero della “Fiat Plastik”, Zoran Miljković, e con il presidente della Federazione dei sindacati indipendenti della città di Kragujevac, Jugoslav Ristić.

Miljković ha detto all’agenzia “Beta” di aver informato la Ministra che le cose non si muovono da più di 20 giorni, cioè da quando si erano visti a Belgrado l’ultima volta. “Le abbiamo detto che la Fiat si è rifiutata di sedersi al tavolo delle trattative e che vuole guadagnare tempo, non collaborando con il direttore dell’Agenzia per la risoluzione pacifica delle controversie”.

Ha aggiunto che la Fiat afferma di non veder l’ora di sedersi al tavolo delle trattative, ma che questo non accade e aspetta un cenno dall’Italia. “Abbiamo chiesto alla Ministra, come nel precedente incontro con lei, che le autorità statali costringano la Fiat a rispettare le leggi della Repubblica di Serbia con tutti i mezzi legali”, ha detto Miljković.

Secondo lo stesso l’azienda continua a violare le leggi perché dopo aver spostato il gruppo dei paraurti dalla “Fiat Plastik” allo stabilimento centrale, recentemente ha fatto lo stesso con il magazzino logistico, tutto mentre i lavoratori sono in aspettativa retribuita.

“Chiediamo che il regresso venga riportato al livello dell’anno scorso e che le macchine vengano restituite alla nostra fabbrica, così come che tutti i lavoratori tornino al loro posto”, ha affermato Miljković, aggiungendo che la Kisić Tepavčević ha detto che avrebbe discusso della situazione con i più alti organi statali, nonché con il capo manager della Fiat in Serbia, Nikola Jerotijević.

Kisić “rešava” problem u Fijat plastiku: Kompanija se JAVILA na telefon

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Darija Kisic Tepavcevic, Fiat Plastik, regresso
Fiat
La Fiat rifiuta i negoziati e le trattative con i lavoratori in sciopero

fiat
La “Fiat Plastik” continua a violare le leggi serbe

Chiudi