Il salario minimo in Serbia sarà pari a 143 dinari all’ora

I membri del Consiglio socioeconomico della Serbia hanno concordato un aumento del salario minimo, dai 130 dinari attuali a 143 dinari all’ora: la decisione è stata confermata dal Presidente dell’Unione dei datori di lavoro, Nebojsa Atanackovic.

Atanackovic ha anche dichiarato che alle aziende in Serbia è stato promesso che non saranno i salari lordi ad aumentare, il che, nella pratica, implica che il Consiglio socioeconomico si impegnerà a trovare un modo per aumentare il segmento non imponibile degli stipendi.

“Il Ministro delle Finanze Dusan Vujovic ha promesso che l’aumento del salario minimo non provocherà maggiori spese generali per i datori di lavoro. Inoltre ha spiegato che sarà impossibile aumentare il salario minimo più del 10%, perché ciò avrebbe effetti negativi sul bilancio del 2018”, specifica Atanackovic.

Il Consiglio Socioeconomico è composto da ministri governativi, rappresentanti dei sindacati e rappresentanti dell’Unione dei datori di lavoro.

I sindacati avevano avanzato la proposta di aumentare il salario minimo da 130 dinari a 154 dinari a partire dal 2018, e la condizione posta dal Consiglio prevede un simultaneo aumento della componente non imponibile degli stipendi.

Lo stipendio minimo all’ora è stato aumentato a gennaio da 121 dinari a 130 dinari, mentre l’incremento negli ultimi cinque anni è stato di 15 dinari.

Circa 350.000 lavoratori in Serbia guadagnano un salario minimo di 22.800 dinari.

(Blic, 09/12/2017)

http://www.blic.rs/vesti/ekonomija/minimalna-cena-rada-u-srbiji-bice-povecana-na-143-dinara/4gvbv42

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top