Ruzic: “senza il coinvolgimento delle autonomie locali non sarà possibile aderire all’UE”

Il ministro senza portfolio responsabile per le integrazioni europee, Branko Ruzic, ha dichiarat che il 60%  delle normative e dei regolamenti dell’UE si aplicano al livello dei comuni, per cui e’ molto importante che i loro rappresentanti partecipino di piu’ nel processo delle trattative per l’adesione all’UE.

“Il ruolo delle autorità locali nel processo per l’adesione all’UE ha l’ importanza cruciale per il successo di questo processo”, ha detto Ruzic all’assemblea annuale della Conferenza permanente delle città e  dei comuni a Belgrado, in occasione dei 60 anni di questa organizzazione. Ruzic ha annunciato che alla riunione del consiglio dell’organismo di coordinamento per l’adesione all’UE  invitera’ i partecipanti di questa organizzazione a participare intensamente nelle trattative. Secondo le sue parole, nel processo dell’adesione all’UE si impongono tre questioni piu’ importanti: il ruolo delle autorità locali nell’implementazione della legislazione europea, il loro posto nella struttura che seguirà le trattative e il rafforzamento delle capacità delle autorita’ locali. Il ministro ha sottolineato che e’ importante che rappresentanti dei comuni si rendano conto che i fondi dell’UE non sono soldi da spendere ma risorse per l’attuazione della legislaione europea.

(Blic, 11.12.2013)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top