RTB Bor: le condizioni dei cinesi per l’acquisizione

Una società cinese sarebbe vicina alla decisione sulla presa in consegna del complesso di estrazione e fusione del rame RTB Bor, nella Serbia orientale.

Tuttavia, secondo il quotidiano Blic, la decisione dipende da un elenco di condizioni che verrà inviato al governo serbo dalla società in questione, “una delle più grandi e potenti nel settore minerario cinese”, la quale starebbe prendendo in considerazione l’operazione relativa a RTB Bor “in accordo con l’amministrazione statale della Cina”.

Il nome della società, però, rimane “top secret”, secondo quanto spiega Blic, citando una fonte anonima: “I cinesi hanno fatto sapere pubblicamente che non sono interessati ai debiti accumulati da RTB Bor, che sono nell’ordine di miliardi di dinari. Sembra che il governo serbo dovrà decidere se ripianare il debito contratto da RTB nei confronti delle aziende pubbliche, soprattutto per la fornitura di energia elettrica”.

L’articolo inoltre afferma che i cinesi “insistono che la loro gestione assuma il controllo completo della RTB e vogliono che un numero considerevole di lavoratori sia licenziato, mentre un programma sociale dovrebbe essere finanziato dalla Serbia”.

“Anche se disposti ad aiutare, sono consapevoli che, dal nostro lato, siamo in una situazione quasi senza speranza in quanto Bor sta diventando sempre di più un cappio intorno al collo per le ambiziose riforme della Serbia”, dichiara la fonte, aggiungendo che la valutazione finale del numero dei lavoratori che dovranno essere licenziati non è stata “armonizzata”, ma “non sarebbe sorprendente se chiedessero” il licenziamento di ben 2.500 lavoratori.

Il governo serbo ha annunciato nel mese di dicembre un bando pubblico per selezionare una gestione professionale e consulenti per la RTB Bor.

(b92, 06.03.2017)

http://www.b92.net/eng/news/business.php?yyyy=2017&mm=03&dd=06&nav_id=100680

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... aziende in ristrutturazione, Cina, miniere
Corridoio 11: al via i lavori delle aziende cinesi

Fiera del Turismo: settore in crescita e nuove opportunità

Chiudi