Risultati PISA – Fino al 95% degli studenti delle scuole professionali è analfabeta funzionale

Gli studenti delle scuole professionali in Serbia hanno ottenuto risultati significativamente peggiori nel test PISA rispetto ai loro coetanei che frequentano i licei, secondo un’analisi contenuta nel rapporto nazionale sui test PISA appena pubblicato.

I dati allarmanti del precedente ciclo di test, che mostravano che l’80% degli studenti delle scuole professionali è analfabeta funzionale, ora sono ancora peggiori. A seconda del programma di studi, tra il 79 e il 95 percento dei bambini non ha raggiunto l’alfabetizzazione funzionale in lettura e matematica.

“Le differenze sono estremamente ampie tra gli studenti dei licei e quelli delle scuole professionali e arrivano fino a 150 punti”, si legge nel rapporto.

Il minor numero di analfabeti si trova tra gli studenti delle scuole superiori e dei ginnasi – circa il 16% di loro è considerato analfabeta in matematica e l’11% in lettura -, seguiti dalle scuole professionali quadriennali (la percentuale varia dal 38 al 72 in matematica e dal 24 al 64% in lettura) e, infine, dagli studenti delle scuole professionali triennali dove, in media, tra il 79 e il 95 per cento dei bambini non raggiunge nemmeno il livello base di alfabetizzazione sia in lettura che in matematica.

Per quanto riguarda i tipi di scuole superiori, il minor numero di studenti analfabeti funzionali in matematica si trova nelle scuole medico-infermieristiche (38%) e il più alto nelle scuole agricole (95%).

Per quanto riguarda la lettura, il 24% degli studenti delle scuole mediche non ha raggiunto il livello di alfabetizzazione funzionale, mentre l’87% degli studenti che frequentano le scuole agrarie triennali non è riuscito a farlo.

“Pertanto, le differenze nei risultati possono in realtà indicare differenze nel profilo socioeconomico. Se si confrontano i diversi tipi di scuola e si considera che i test PISA vengono effettuati nel primo anno di scuola superiore, significa che i risultati sono principalmente la conseguenza dell’istruzione primaria. Di conseguenza, abbiamo verificato se queste differenze persistono quando si prende in considerazione il profilo socioeconomico degli studenti. L’analisi ha mostrato che in questo caso la differenza tra i licei e le altre scuole superiori è diminuita, ma rimane statisticamente significativa”, affermano i ricercatori nel rapporto.

(Danas, 12.04.2024)

https://www.danas.rs/vesti/drustvo/funkcionalno-nepismeni-pisa-istrazivanja/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top