Milioni dalle riserve di bilancio per chiese, Ralph Fiennes e Milorad Dodik

Dall’inizio del 2017, il governo serbo ha impiegato risorse dalle riserve del bilancio statale per la copertura finanziaria di varie attività, dalla costruzione di chiese alla produzione di film, dall’apertura di centri culturali serbi nella regione al sostegno finanziario ai paesi limitrofi.

La legge pertinente consente al governo serbo di utilizzare le riserve correnti per spese atipiche di bilancio. Così, per esempio, la Chiesa ortodossa serba ha ricevuto 122 milioni di dinari per la costruzione del monastero Santa Trinità di Mostar, distrutto durante la guerra nel 1992, e 62,2 milioni di dinari per la costruzione della chiesa di San Simeone a Berane, Montenegro.

Il governo ha inoltre stanziato 3,5 milioni di euro per acquistare un edificio a Podgorica, Montenegro, che ospiterà un centro culturale serbo chiamato La Casa serba. Circa 5,5 milioni di euro sono stati destinati alla Repubblica Serba di Bosnia, in un pagamento unico. Secondo quanto riferito dai media, la cifra sarebbe stata versata a sostegno di Milorad Dodik, Presidente della Repubblica Srpska.

Per quanto riguarda la cultura, il governo ha stanziato 88 milioni di dinari per la ricostruzione del Museo d’Arte Moderna di Belgrado, e ulteriori 30 milioni di dinari per la cerimonia ufficiale di apertura. Il budget annuale del museo per l’acquisizione di nuove opere d’arte ammonta a soli 10 milioni di dinari.

Il Centro cinematografico serbo ha ricevuto 24,8 milioni di dinari per aver realizzato il film ‘The Balkan Line’, una produzione mista serbo-russa. Il film racconta gli eventi della guerra in Kosovo, seguendo ad esempio le vicende di un battaglione russo stazionato in Bosnia che percorse 600 chilometri per conquistare un aeroporto militare a Pristina. Inoltre, l’attore britannico Ralph Fiennes, di recente insignito della cittadinanza serba, ha ricevuto 62 milioni di dinari dal bilancio della Serbia per la realizzazione del film ‘White Crow’.

Il Ministero della Difesa, inoltre, ha ottenuto maggiori risorse per il bilancio di vari progetti, come anche gli Uffici per la Cooperazione con la Russia e la Cina, che hanno ricevuto 37,4 milioni di dinari collettivamente.

(021.rs, Danas, 26.10.2017)

http://www.021.rs/story/Info/Srbija/174483/Milioni-iz-budzetskih-rezervi-otisli-crkvi-Dodiku-Rejfu-Fajnsu.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Read previous post:
imposte
Gli imprenditori serbi versano il 44% del fatturato in imposte

Galenika
Galenika: Aelius offre 16 mln di euro

Close