Rio Tinto: “Il progetto Jadar può essere realizzato secondo i più alti standard ambientali”.

“Crediamo nel progetto Jadar e crediamo che sia possibile realizzarlo secondo i più alti standard ambientali”, ha dichiarato in un’intervista Marijanti Babic, Country Head di Rio Tinto per la Serbia, sottolineando che non sarebbe possibile vendere il litio che non viene prodotto secondo i più alti standard ambientali.

Il progetto Jadar è uno dei più promettenti e meglio esplorati giacimenti di litio in Europa, con un grande potenziale per collocare la Serbia tra i Paesi che giocheranno un ruolo chiave nella transizione verde a livello mondiale, ha detto Babic.

Ha detto che questo progetto può essere realizzato solo se si rispettano pienamente le leggi serbe e le normative dell’Unione Europea, notando che l’Europa sta introducendo un “passaporto per le batterie”, che è un certificato digitale che memorizza le informazioni sulla produzione di una batteria e sulla sostenibilità dei materiali utilizzati nella produzione di batterie per veicoli elettrici.

Babic ha spiegato che, se il progetto venisse realizzato, l’investimento previsto ammonterebbe a 2,55 miliardi di euro. Secondo i dati del 2011, il progetto creerebbe 3.500 posti di lavoro e 1.300 dipendenti lavorerebbero nello sfruttamento e nella lavorazione per i prossimi decenni.

Secondo le stime, lo Stato guadagnerebbe circa 180 milioni di euro all’anno dalle tasse e dagli affitti minerari, pari a circa l’1% delle entrate del bilancio statale, ha dichiarato Babic.

Ha aggiunto che non è stato firmato un accordo sulla realizzazione del progetto, ma solo un memorandum del 2017 che prevede un quadro di cooperazione per la realizzazione del progetto.

(Direktno.rs, 22.03.2024)

https://direktno.rs/vesti/drustvo-i-ekonomija/517469/rio-tinto-litijum-srbija.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top