Rinviata l’attuazione dei permessi ETIAS per i cittadini extracomunitari

La Commissione europea ha nuovamente rinviato l’introduzione di un sistema di ingresso elettronico.

La nuova data di lancio è il maggio 2025. I cittadini di oltre 60 Paesi esenti da visto, tra cui la Serbia, dovranno richiedere un’autorizzazione di viaggio nel Sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS) prima di recarsi in uno dei 30 Paesi europei. Inizialmente l’introduzione dell’ETIAS era prevista per il 2021.

Con un’autorizzazione di viaggio ETIAS valida, i viaggiatori possono entrare tutte le volte che vogliono per soggiorni di breve durata, di solito per un massimo di 90 giorni in un periodo di 180 giorni. I viaggiatori che non hanno un’autorizzazione di viaggio valida non potranno salire a bordo del loro volo, autobus, traghetto o nave.

Quando un viaggiatore esente da visto arriva alla frontiera di uno dei 30 Paesi europei per i quali l’ETIAS è obbligatorio, i funzionari di frontiera eseguono una scansione elettronica dei dati del suo documento di viaggio e quindi inviano una richiesta all’ETIAS. Se il viaggiatore ha un’autorizzazione di viaggio valida, può attraversare la frontiera.

Il modulo di domanda può essere compilato attraverso il sito web ufficiale dell’ETIAS o l’applicazione mobile dell’ETIAS. Le informazioni sull’approvazione della domanda saranno inviate per e-mail. La richiesta di autorizzazione di viaggio ETIAS costa 7 euro. L’autorizzazione di viaggio ETIAS è collegata al passaporto del viaggiatore ed è valida per un massimo di tre anni o fino alla scadenza del passaporto, se precedente. Chi ottiene un nuovo passaporto deve richiedere una nuova autorizzazione di viaggio ETIAS.

Paesi soggetti al sistema ETIAS

Serbia, Albania, Antigua e Barbuda, Argentina, Australia, Bahamas, Barbados, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Brunei, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Dominicana, El Salvador, Georgia, Grenada, Guatemala, Honduras, Hong Kong, Israele, Giappone, Kiribati, Macao, Malesia, Isole Marshall, Mauritius, Messico, Micronesia, Moldova, Montenegro, Nuova Zelanda, Nicaragua, Macedonia del Nord, Palau, Panama, Paraguay, Perù, Seth Kitties e Nevis, St. Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, Seychelles, Singapore, Isole Salomone, Corea del Sud, Taiwan, Timor Leste, Tonga, Trinidad e Tobago, Tuvalu, Ucraina, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Stati Uniti, Uruguay e Venezuela.

(eKapija, 04.01.2024)

https://www.ekapija.com/news/4517968/odlozeno-uvodjenje-etias-dozvola-za-putovanje-u-zemlje-evropske-unije-sta-to

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!