Ridotto lo sbarramento al 3%; nelle liste almeno il 40% di donne

Il parlamento serbo ha adottato sabato emendamenti alla legge sull’elezione dei parlamentari e l’emendamento alla legge sulle elezioni locali che riduce lo sbarramento al 3% e stabilisce che almeno il 40% delle donne sia presente nell’elenco.

Le modifiche proposte dal Partito progressivo serbo riducono lo sbarramento dal 5 al 3% e introducono regole più specifiche per la partecipazione dei partiti delle minoranze nazionali alle elezioni.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Sono stati attuati gli emendamenti alla legge sulle elezioni dei parlamentari e gli emendamenti alla legge sulle elezioni locali proposti dalla deputata del partito democratico Gordana Comic, in cui si proponeva che almeno il 40% di donne fosse presente nelle liste elettorali.

I deputati hanno così reso attuabile l’emendamento della deputata serba progressiva Marija Obradovic, sui cambiamenti alla legge presentati dalla parlamentare Comic, in cui si afferma che dovrebbero esserci due donne per ogni cinque candidati.

Nel dibattito, i parlamentari hanno ribadito che la riduzione dello sbarramento renderà più rappresentativa la composizione del parlamento e hanno affermato che le proposte accolte della Comic sono un esempio di come si possa dialogare su temi importanti sia per il governo che per l’opposizione.

https://www.danas.rs/politika/smanjen-cenzus-na-tri-odsto-na-listama-najmanje-40-odsto-zena/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top