Ridotti i requisiti per i sussidi agli investimenti

Il governo serbo ha ridotto i requisiti minimi per concorrere alla ripartizione dei sussidi agli investimenti. Precedentemente l’investimento minimo per poter richiedere i sussidi doveva essere non inferiore a 150.000 euro. Con le recenti modifiche la soglia minima di investimento per richiedere il sostegno dello Stato passa a 100.000 euro con l’obbligo a creare almeno 10 posti di lavoro.  

La Repubblica di Serbia verserà tra i 3.000 e i 7.000 euro agli investitori per ogni nuovo impiegato, a seconda del settore di attività. Gli imprenditori che punteranno ad espandere le loro attività nelle zone meno sviluppate del paese riceveranno maggiori incentivi. Per esempio, un imprenditore che scegliesse di investire nel comune meridionale di Vlasotince potrà ottenere fino a 7.000 euro, mentre un suo collega che sciesse di investire a Belgrado potrà ottenere fino a 3.000 euro.

Inoltre gli imprenditori potranno ottenere un sostegno all’investimento complessivo in beni capitali pari a una somma compresa tra il 10 e il 30% del capitale investito in essi, Comunque dovranno prima di tutto garantire il 25% del totale degli investimenti attraverso il loro diretto impegno economico.  Il decreto del governo specifica chiaramente che i pagamenti avverranno a rate, e ognuna di esse verrà determinata come una percentuale del totale dei fondi messi a disposizione per sussidiare l’investimento.   

“E’ stato necessario cambiare il decreto affinché si possa sostenere la continuità della crescita economica attraverso gli investimenti diretti. Stiamo inoltre esercitando controlli più stringenti sugli imprenditori per verificare che essi rispettino gli obblighi contrattuali verso lo Stato serbo. Il focus è comunque rivolto sugli investimenti nelle aree del paese sottosviluppate o devastate da vari eventi climatici e sugli investimenti di almeno 2 milioni di euro e capaci di creare non meno di 100 posti di lavoro”, ha dichiarato il ministro dell’economia Goran Knezevic.

(Ekapija, 05.01.2017)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1638384/Subsidies-for-investments-from-EUR-100-000-and-employment-of-10-workers-Government-of-Serbia-lowers-bar-for-state-aid-to-investors

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top