Per l’Acciaieria Smederevo la Esmark fa causa a Kamaras

L’azienda Esmark avvierà un’azione risarcitoria di fronte nelle aule di giustizia degli Stati Uniti contro il businessman slovacco Petar Kamaras per “il sabotaggio della privatizzazione dell’Acciaieria Smederevo”.

Come viene indicato nella comunicazione, la richiesta di risarcimento ammonta a 100 milioni di dollari.

La causa sarà presentata di fronte al tribunale competente in Pennsylvania per la violazione del contratto, abuso delle informazioni confidenziali, concorrenza sleale ed altro.

Nella causa Esmark ha indicato che Kamaras si è presentato come l’investitore ed agente nominato da parte dell’Esmark Europe, per venir a conoscenza di informazioni confidenziali sulla strategia dell’Esmark relativi all’Acciaieria, mentre nello stesso tempo ostacolava gli sforzi dell’Esmark durante le trattative sulla privatizzazione dell’Acciaieria.

Kamaras ha ottenuto un vantaggio, visto che aveva saputo che le sue aziende fornivano l’Acciaieria dal ferro di più bassa qualità di quella standard, nonchè dagli altri materiali con il prezzo più alto di quello del mercato. Questa prassi e inganno quando si tratta della qualità e composizione del materiale non era parte del piano della Esmark per il rilancio dell’Acciaieria, viene indicato nel comunicato di questa azienda americana. In caso dell’acquisizione gli interessi di Kamaras sarebbero stati minacciati e per questo lui ha sabotato la Esmark.

Kamaras ha ignorato i suoi obblighi, la lealtà e la buona fede durante le operazioni d’affari, nonchè l’etica d’affari. Conseguenza delle sue attività è stata l’interruzione delle trattative sulla privatizzazione dell’Acciaieria Smederevo, il che ha consentito a Kamaras di privatizzare l’Acciaieria, gestendo la nuova squadra di manager, viene aggiunto nella comunicazione.

Inoltre, secondo il comunicato della Esmark, Kamaras ha avuto anche il piano B, cioè privatizzare la fabbrica creando una nuova squadra gestionale dell’Acciaieria. L’Esmark ha fatto causa a Kamaras anche per le attività di lobbying con i membri della Commissione per la privatizzazione di votare contro l’offerta dell’Esmark.

(B92, 05.03.2014.)

Share this post

scroll to top
Read previous post:
I cinesi costruiranno un nuovo ponte a Belgrado?

La grande incomprensione tra Vucic e le élites serbe

Close