Ricerca: Quale Primo Ministro ha indebitato di più la Serbia?

Il debito pubblico della Serbia ha raggiunto i 23,4 miliardi di euro, o il 51,1% del prodotto interno lordo. Rispetto ai dati di novembre dello scorso anno, il debito totale del nostro paese è stato ridotto di 700 milioni di euro.

L’annuncio che la Serbia emetterà nuovamente titoli di debito aumenterà il debito pubblico della Serbia di circa 1 miliardo di euro, ma questa mossa avrà un effetto positivo a medio termine, in quanto il governo in questo modo rifinanzierà i prestiti del 2011 e del 2013.

Tuttavia, il Governo di Mirko Cvetkovic (2008-2012) rimane il leader per l’ammontaree dell’indebitamento dei suoi cittadini. Al secondo posto vi è il Governo di Ivica Dacić, e al terzo di Aleksandar Vucic, secondo un sondaggio di “Blic Biznis”. Il sondaggio è stato fatto per scoprire quale primo ministro abbia indebitato maggiormente la Serbia negli ultimi 20 anni.

Secondo le cifre ufficiali del Ministero delle Finanze, in quattro anni Cvetkovic ha indebitato la Serbia esattamente di nove miliardi di euro. Il debito totale del paese aumentò da 8,7 a 17,7 miliardi di euro. Rispetto al prodotto interno lordo (PIL), si è passati dal 26,8% al 52,9%.

La Serbia attualmente deve un totale di 23,4 miliardi di euro, ed è meno indebitata rispetto alla fine del 2018, quando il debito pubblico ammontava a 24,1 miliardi di euro. Dal 2012 ffino ad oggi, il debito pubblico è praticamente aumentato di 5,7 miliardi di euro.

Durante questo periodo, la Serbia ha cambiato tre governi: il debito pubblico è aumentato maggiormente durante il governo di Ivica Dacic, nel periodo 2012-2014 (5 miliardi di euro), mentre il debito pubblico durante entrambi i governi di Aleksandar Vucic è aumentato di 500 milioni di euro. Dal 2017, quando al governo è venuta a capo Ana Brnabic, il debito pubblico è aumentato di 200 milioni di euro. In pratica, negli ultimi quattro anni il debito pubblico è sceso dal 70 al 50% in relazione al prodotto interno lordo e negli ultimi due anni dal 60 al 50% circa.

D’altra parte, come “Blic” ha recentemente scritto i governi dei Primi Ministri Djindjic, Zivkovic e Kostunica erano riusciti a diminuire il debito pubblico, dal 2000 al giugno 2008, il quele è stato ridotto di cinque miliardi di euro, dal 14,7 all’8 7 miliardi. Il governo di Zoran Djindjic (2001-2003) è riuscito a ridurre il debito pubblico di 2,6 miliardi di euro, il governo di Zoran Zivkovic (2003-2004) di 500 milioni di euro, e il governo di Vojislav Kostunica (2004-2008) di 2,2 miliardi.

All’inizio degli anni ’90, durante il regime di Slobodan Milosevic, la Serbia e il Montenegro non si sono quasi affatto indebitati. I suoi primi ministri, Radovan Bozovic, Nikola Sainovic e Mirko Marjanovic, si indebitarono per meno di un miliardo di euro, e le ragioni erano le sanzioni.

Il debito pubblico parla della sostenibilità a lungo termine e della stabilità dell’economia, e per gli investitori, soprattutto stranieri, è molto importante che il paese in cui investe sia economicamente sostenibile a medio e lungo termine. Al momento di decidere il luogo di investimento o l’apertura della fabbrica, gli investitori guardano al rischio economico e politico del paese, ed è qui che si guarda l’indebitamento del paese, l’inflazione, la stabilità del corso, il deficit di bilancio …

PH:”Oliver Bunić / RAS Srbija

https://www.blic.rs/biznis/vesti/istrazivanje-jedan-premijer-zaduzio-srbiju-vise-nego-svi-ostali-za-dve-decenije/8vn6j60?fbclid=IwAR3zM3ramx5dun-X-ibzHccVC4nJRjMYUQxQ-aAODIeXUvvoRJ7LHSxo764

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Ana Brnabic, PIL, Slobodan Milosevic, Vojislav Kostunica, Zoran Djindjic
La società tedesca ZF ha aperto la sua fabbrica a Pancevo

Incontro di Palmer con Vucic: Pristina deve abolire le tasse per poter tornare ai negoziati

Chiudi