Retribuzione oraria minima: 130 dinari a partire da gennaio 2017

A partire al 1° gennaio 2017 la retribuzione oraria minima in Serbia sarà pari a 130 dinari. L’annuncio è stato diffuso sabato 10 settembre, in seguito alla sessione del Consiglio Economico e Sociale.

“Ciò implica un aumento significativo di 1586 dinari, e il salario minimo mensile sarà pari a 22.620 dinari” – ha dichiarato Aleksandar Vulin, Ministro del Lavoro, Occupazione e Politiche Sociali, aggiungendo che la decisione del Governo di procedere con l’aumento è stata resa possibile dal miglioramento della situazione economica del paese.

“La politica di questo governo è quella di condividere ciò che è stato guadagnato, e tutti i cittadini dovrebbero poter trarre beneficio da questi miglioramenti”, ha sottolineato il Ministro.

I sindacati stimano che il numero dei lavoratori che percepiscono il salario minimo in Serbia oscilla tra i 300.000 e i 350.000.

Lo scorso settembre, il Governo aveva deciso di mantenere la retribuzione oraria minima a 121 dinari anche per il 2016. L’importo non ha subito variazioni nell’arco di due anni.

I sindacati avevano avanzato la proposta di un aumento fino a 143.5 dinari, incontrando però l’opposizione del Governo e dei rappresentanti dei datori di lavoro.

L’ultimo aumento si era verificato nel settembre 2014, momento in cui era stato stabilito che nel 2015 il salario minimo orario sarebbe stato pari a 121 dinari.

La cifra precedente, pari a 115 dinari, era stata invece stabilita nel 2012.

(eKapija, 11.09.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1541645/Minimum-hourly-wage-in-2017-to-be-RSD-130-Minimum-monthly-wage-to-be-RSD-22-620
[widget id=”text-22″]

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top