Retribuzione oraria minima: 130 dinari a partire da gennaio 2017

A partire al 1° gennaio 2017 la retribuzione oraria minima in Serbia sarà pari a 130 dinari. L’annuncio è stato diffuso sabato 10 settembre, in seguito alla sessione del Consiglio Economico e Sociale.

“Ciò implica un aumento significativo di 1586 dinari, e il salario minimo mensile sarà pari a 22.620 dinari” – ha dichiarato Aleksandar Vulin, Ministro del Lavoro, Occupazione e Politiche Sociali, aggiungendo che la decisione del Governo di procedere con l’aumento è stata resa possibile dal miglioramento della situazione economica del paese.

“La politica di questo governo è quella di condividere ciò che è stato guadagnato, e tutti i cittadini dovrebbero poter trarre beneficio da questi miglioramenti”, ha sottolineato il Ministro.

I sindacati stimano che il numero dei lavoratori che percepiscono il salario minimo in Serbia oscilla tra i 300.000 e i 350.000.

Lo scorso settembre, il Governo aveva deciso di mantenere la retribuzione oraria minima a 121 dinari anche per il 2016. L’importo non ha subito variazioni nell’arco di due anni.

I sindacati avevano avanzato la proposta di un aumento fino a 143.5 dinari, incontrando però l’opposizione del Governo e dei rappresentanti dei datori di lavoro.

L’ultimo aumento si era verificato nel settembre 2014, momento in cui era stato stabilito che nel 2015 il salario minimo orario sarebbe stato pari a 121 dinari.

La cifra precedente, pari a 115 dinari, era stata invece stabilita nel 2012.

(eKapija, 11.09.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1541645/Minimum-hourly-wage-in-2017-to-be-RSD-130-Minimum-monthly-wage-to-be-RSD-22-620

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top