Rapporto della NBS: l’inflazione è bassa e rimarrà stabile

L’inflazione sta rallentando, e fino alla fine dell’anno rimarrà bassa e stabile, ha dichiarato Jorgovanka Tabakovic alla presentazione del rapporto della Banca Nazionale di Serbia. La crescita del prodotto interno lordo sarà almeno del 3,5% in questo e nel prossimo anno.

La Governatrice non teme per tutti gli indicatori economici, non solo in questo anno, ma anche nel prossimo. Le sfide per la stabilità del tasso di cambio e dei prezzi del dinaro possono essere viste solo nell’aumento dei prezzi del petrolio e nell’incertezza dei flussi di capitali internazionali.
L’attività economica è in crescita per il decimo trimestre consecutivo. Ciò ha consentito di realizzare investimenti e di ridurre il livello dei crediti inesigibili.

Secondo le previsioni della Banca nazionale, l’inflazione raggiungerà il 3% quest’anno e l’anno prossimo. “Ad aprile, la crescita dei prezzi al consumo è stata dell’1,1% su base annua, con un’inflazione di base dello 0,8% sempre su base annua. Questo dimostra che è inferiore alle aspettative che abbiamo riportato nel rapporto sull’inflazione di febbraio. La ragione di questo è soprattutto che i prezzi delle importazioni sono più bassi del previsto e sono bassi anche i prezzi dei prodotti alimentari “, afferma la Governatrice della NBS Jorgovanka Tabakovic.

Vi è anche un aumento degli investimenti e delle importazioni, anche se le importazioni sono in gran parte coperte dalle esportazioni. “Della crescita totale delle importazioni nel primo trimestre, circa il 60% di esso si riferiva alle risorse riproduttive, dove le materie prime per l’industria sono dominanti. Al secondo posto c’è l’equipaggiamento, dovuto alla crescita degli investimenti. E al terzo posto c’è solo l’importazione di beni di consumo, che rappresenta solo un sesto delle importazioni totali “, afferma Milan Trajkovic, un associato della NBS.

Dall’inizio dell’anno, la Serbia ha anche un elevato afflusso netto di investimenti diretti esteri e il loro livello raggiungerà circa 2,6 miliardi di euro entro la fine del 2018.

( http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/3141230/izvestaj-nbs-inflacija-niska-i-stabilna.html)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in inflazione, investimenti, Jorgovanka Tabakovic
I giapponesi sono interessati a progetti infrastrutturali in Serbia

Arriva a Vranje un investitore misterioso

Close