Rakic: “2/3 dei cittadini in Vojvodina non bevono acqua potabile sicura”

La vicepresidente del Partito Democratico (DS), Dragana Rakić, ha dichiarato ieri in occasione della Giornata internazionale dell’acqua, che 2/3 dei cittadini della Vojvodina non hanno della vera acqua potabile.

Secondo la dichiarazione, la Rakic ​​ha sottolineato che oltre il 30% dell’acqua potabile in Serbia non soddisfa tutti gli standard necessari, e in Vojvodina, dice, la situazione è ancora più allarmante, e la percentuale sale al 67%.

“Allo stesso tempo, a causa dell’elevato sfruttamento, stiamo affrontando una riduzione delle risorse di acque sotterranee e un aumento dell’inquinamento dell’acqua utilizzata come materia prima per la produzione di acqua potabile, mentre in Serbia non ci sono adeguati impianti di trattamento delle acque reflue, e le acque industriali e dei rifiuti urbani inquinano i corsi d’acqua invece di essere depurate”, ha affermato la Rakić.

La politica ha valutato che è del Ministero della Protezione Ambientale la responsabilità diretta di ogni uso improprio delle risorse pubbliche e di tutte le questioni irrisolte in questo campo.

Rakić: Dve trećine Vojvođana nema ispravnu vodu za piće

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top