Radulovic: “La Serbia ha bisogno di grandi investimenti”

Il ministro dell’economia Sasa Radulovic ha dichiarato che una parte dell’industria edile della Serbia sta affrontando seriamente la questione relativa alla liquidità. Il governo inoltre sta valutando la necessità di ridurre la burocrazia, le spese e gli oneri fiscali in modo da stimolare questo settore in crisi.

Radulovic ha affermato anche che è necessario risanare le società edili, molte delle quali in ristrutturazione e sono uscite dalle cattive privatizzazioni diventando di nuovo le società statali.

“Quando si risolveranno questi problemi in maniera sistematica, si risolveranno anche i problemi delle società nel processo di ristrutturazione. Il che contribuirà al loro sviluppo”, ha sottolineato Radulovic. Il ministro ha aggiunto inoltre che uno dei regolamenti sistematici è anche la nuova Legge sulla pianificazione e costruzione la quale dovrebbe consentire un rilascio dei permessi di costruzione più rapido, con le spese ridotte. Secondo quanto hanno annunciato dal Governo, questa legge si troverà nella procedura parlamentare alla fine del gennaio.

Secondo le statistiche ufficiali del 2013 il valore dei lavori di costruzione eseguiti è di un terzo inferiore rispetto al 2012 ed il valore dei lavori concordati di un quarto. Nell’industria edile della Serbia fino a qualche tempo hanno lavorato intorno a 100.000 persone, oggi ci sono intorno a 50.000.

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top