Radulovic: “Il futuro della Serbia sta nell’economia privata”

Il Ministro dell’Economia ha dichiarato oggi che il futuro del Paese sta nell’economia privata, orientata al profitto, in un ambiente di sana concorrenza.

Per Radulovic il ruolo del Dicastero da lui guidato è quello di creare le condizioni affinché le imprese possano operare al meglio: “Lo Stato non dà lavoro, non crea nuovi posti di lavoro, il Ministro non apre fabbriche”. Egli ha detto che lo Stato deve uscire dalle imprese e diminuire la propria presenza, ripetendo che questo è l’impegno fondamentale del Ministero dell’Economia. Le priorità sono la riforma delle normative, la lotta contro l’economia sommersa e la sistemazione delle imprese pubbliche in ristrutturazione. Per Radulovic due sono i fattori chiave per migliorare l’ambiente imprenditoriale in Serbia: la modifica della legge sul lavoro e la diminuzione del cuneo fiscale. A questo proposito, il Ministro ha detto che il maggior insuccesso da quando ricopre questa carica sta nel non essere riuscito a far passare la normativa sulla diminuzione de cuneo fiscale: essa è stata bloccata per le conseguenze sul già disastrato bilancio statale, ma Radulovic ha precisato che – se essa non verrà approvata – i problemi saranno ancora maggiori. per quanto riguarda gli investimenti esteri, egli ha dichiarato che continuerà nella politica di attrazione di capitali, ma in un modo diverso da quello fin qui utilizzato, aggiungendo che la SIEPA è un’agenzia di partito che spreca i soldi dei contribuenti.

(Tanjug, 17.12.2013)

406156_radulovic-beta_f

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top