Raccolti più di 2,5 milioni di imballaggi nei 25 “Reciklomat” di Belgrado

“Dall’aprile dello scorso anno ad oggi, più di 2,5 milioni di imballaggi sono stati raccolti e poi riciclati nelle 25 stazioni di riciclaggio a Belgrado, e più di 12,8 milioni di dinari sono stati pagati ai cittadini come compenso attraverso le tessere BusPlus, la telefonia mobile Globaltel e le donazioni”, ha affermato il Direttore Generale di “Globaltel”, Sava Terzić.

“Finora sono state raccolte 2,5 milioni di unità di imballaggio, che è l’essenza di questo progetto, poiché siamo sempre più consapevoli che produciamo sempre più materiali che devono essere riciclati ogni giorno”, ha affermato Terzic, aggiungendo che la capacità di un impianto di riciclaggio è di circa 550 unità.

Ha aggiunto che le macchine per il riciclaggio, delle macchine intelligenti per la raccolta e lo smistamento dei rifiuti di imballaggio, sono di proprietà della “Globaltel”, che le ha collocate nelle strade di Belgrado in collaborazione con l’operatore di riciclaggio dei rifiuti “Sekopak”.

La direttrice di “Sekopak”, Violeta Belanović Kokir, ha spiegato che l’azienda si è interessata a un nuovo tipo di raccolta dei rifiuti di imballaggio, che si differenzia dalla raccolta tradizionale che avviene con l’ausilio di contenitori o cestini, e ha sottolineato che la nuova tecnologia è stata sviluppata da un’azienda serba e finora 108 tonnellate di rifiuti sono stati raccolti da aprile a dicembre.

“Ad aprile abbiamo allestito 25 impianti di riciclaggio a Belgrado e, oltre a Belgrado, abbiamo anche 5 impianti di riciclaggio a Kragujevac. Abbiamo visto che i cittadini reagiscono bene a questo modo di raccogliere i rifiuti di imballaggio”, ha affermato. Ha concluso che i riciclatori possono ricevere quattro tipi di rifiuti di imballaggio: imballaggi PET, imballaggi in vetro, lattine di alluminio e tetrapack.

https://www.politika.rs/sr/clanak/497900/Na-25-reciklomata-u-Beogradu-sakupljeno-vise-od-2-5-miliona-komada-ambalaze

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top