Quanto ha progredito la Serbia nell’attuazione dell’Agenda 2030?

La Serbia ha compiuto notevoli progressi nel ridurre la povertà estrema e ha ottenuto importanti avanzamenti nel mitigare il rischio di povertà. Anche se sono registrati progressi sia per la popolazione maschile che femminile, è presente uno squilibrio di genere a favore degli uomini, secondo i dati pubblicati dall’Ufficio di Statistica della Repubblica di Serbia nel suo rapporto “Rapporto sui Progressi nel Raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile entro il 2030 nella Repubblica di Serbia”.

Quasi nove anni fa, nel settembre 2015, tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno adottato l’Agenda 2030, che rappresenta una visione di sviluppo sostenibile e una vita migliore, più stabile e più sicura per tutti. L’agenda contiene obiettivi a breve e lungo termine e sottobiettivi nei settori economico, sociale e ambientale. “I progressi sono particolarmente significativi tra le popolazioni maschili giovani (18-24 anni), ma c’è un divario rispetto all’obiettivo tra la popolazione anziana (65+), in particolare gli uomini anziani, nonché le donne che possono essere categorizzate per età come individui di età lavorativa più avanzata (55-64 anni).

Sono visibili significativi progressi nel ridurre la povertà anche a causa della diminuzione del tasso di rischio di povertà o esclusione sociale, ma gli uomini anziani (65+) sono a rischio di essere esclusi da questi processi di sviluppo,” sottolinea l’Ufficio di Statistica. Tuttavia, è stato registrato un significativo scostamento dall’obiettivo nella mobilitazione di risorse per l’attuazione delle politiche di eradicazione della povertà.

Mentre viene destinato di più alla sanità, le assegnazioni per la protezione sociale stanno diminuendo. Inoltre, è stato notato un significativo scostamento dall’obiettivo riguardo all’insicurezza alimentare tra la popolazione adulta, a causa di un aumento della percentuale di individui che affrontano sia una moderata che grave insicurezza alimentare sia nella popolazione femminile che maschile.

Agricoltura

È stato registrato un significativo scostamento dall’obiettivo riguardo alle assegnazioni statali per l’agricoltura. Si stanno compiendo progressi nella conservazione della diversità genetica di semi, piante e animali. Tuttavia, diversi indicatori indicano tendenze diverse all’interno di questa traiettoria complessivamente positiva. Mentre si nota un progresso moderato nel numero di risorse genetiche vegetali per l alimentazione e l’agricoltura conservate a medio o lungo termine, attualmente non ci sono risorse animali conservate. Allo stesso tempo, si stanno facendo significativi progressi nella quota di razze locali classificate come in pericolo di estinzione.

Elettricità

Riguardo all’obiettivo secondario che prevede l’accesso universale all’elettricità, i dati mostrano che quasi tutta la popolazione ha accesso all’elettricità. Sono stati registrati significativi progressi in termini di popolazione che vive nei insediamenti Roma. Sono stati registrati significativi progressi anche nell’aumento della quota di energia da fonti rinnovabili nel consumo totale di energia finale.

Occupazione e reddito della popolazione

Si sta registrando un progresso moderato in relazione all’obiettivo secondario che prevede il mantenimento di una crescita economica positiva. Dopo il periodo dal 2018 al 2020, quando c’è stata una significativa riduzione del lavoro informale all’interno del totale dell’occupazione, contribuendo a notevoli progressi nel raggiungimento del sottobiettivo di promuovere politiche orientate allo sviluppo e creare posti di lavoro dignitosi, è seguito un periodo di stagnazione dal 2021 al 2022. Questi processi positivi non hanno coinvolto le donne impiegate in agricoltura, dove è registrata una lieve tendenza negativa.

Sono stati fatti significativi progressi nel ridurre la quota di giovani che non sono impiegati né sono in corso di formazione. Sono stati compiuti anche significativi progressi riguardo alla crescita del reddito disponibile pro capite, sia per l’intera popolazione che per il 40 percento inferiore della popolazione per reddito.

(Biznis.rs, 26.06.2024)

https://biznis.rs/vesti/srbija/dokle-se-stiglo-sa-realizacijom-agende-2030-zene-i-dalje-siromasnije-od-muskaraca-u-srbiji/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top