Quanto denaro prelevano gli investitori stranieri dalla Serbia?

L’elevato afflusso di capitali stranieri in Serbia è continuato anche l’anno scorso e, secondo le stime, si è attestato intorno ai 4,5 miliardi di euro.

Gli investimenti diretti esteri rappresentano quasi il 6% del PIL; negli ultimi anni, hanno partecipato con circa il 30% degli investimenti totali. L’afflusso di IDE da gennaio a ottobre dello scorso anno è stato di 3,7 miliardi di euro, l’8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Come si legge nell’ultima analisi della rivista Macroeconomic Analysis and Trends, allo stesso tempo, la maggior parte dei profitti generati dalle aziende straniere in Serbia viene portata fuori dal Paese e l’anno scorso è stata di 2,7 miliardi di euro. Di questi, 1,6 miliardi di euro sono legati ai dividendi e 150 milioni di euro agli interessi pagati dagli investitori stranieri oltre confine.

L’economista Ivan Nikolić ha dichiarato a Euronews Serbia che è importante quanto profitto sia stato effettivamente generato dai dividendi, aggiungendo che gli utili sono la motivazione principale delle aziende straniere e che queste vengono in Serbia principalmente per fare soldi, non per il loro interesse a investire in Serbia e a svilupparla.

Ha dichiarato che l’afflusso netto di investimenti stranieri copre completamente il deficit del commercio estero e soprattutto il deficit delle partite correnti. “Se consideriamo tutti i flussi in uscita degli investimenti stranieri, basati sui profitti investiti, sui dividendi, sui flussi netti in uscita e sugli interessi, l’importo ammonta a 1,23 miliardi di euro per 11 mesi dell’anno scorso, che copre completamente il deficit delle partite correnti, che in quel periodo ammontava a 1,1 miliardi di euro. Si tratta di un dato molto importante, che va essenzialmente a vantaggio del nostro mercato interbancario dei cambi. Il tasso di cambio non è sotto pressione e il dinaro è stabile”, aggiunge Nikolić.

Egli ritiene che le aziende straniere continueranno a investire qui nonostante le difficili circostanze. “La crisi in Europa è davvero grande e profonda. Le aziende europee e dell’UE sono ancora i maggiori investitori in Serbia come gruppo. Singolarmente per Paese, il più grande investitore è la Cina, ma nel complesso l’Europa è senza dubbio il primo investitore. Nei nove mesi dello scorso anno, 1,6 miliardi di euro di investimenti sono arrivati dall’Europa e 800 milioni di euro dalla Cina”, dice Nikolić, il quale aggiunge che l’esportazione e la creazione di nuovi posti di lavoro sono stati i maggiori benefici degli investimenti stranieri per quasi un decennio.

(eKapija, 04.02.2024)

https://www.ekapija.com/news/4559720/koja-je-korist-od-stranih-investicija-a-koliko-profita-iznose-iz-srbije

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!